Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 15/07/2021, 10:01:39
Anche l'eta' avanzata di kasparov avra' pesato sulla sua debacle. A 58 anni non credo possa piu' rendere come quando ne aveva 30...

========
Vero, pero' quando ne aveva 54 a Sant Louis gioco' sempre a tempi veloci contro tre mostri come Nakamura, Caruana e So e se ben ricordo sconfisse Nakamura e pareggio' con Caruana, perdendo solo da So.

A Zagabria ha perso quasi tutte le partite non solo contro avversari quasi tutti nettamente meno forti dei 3 indicati sopra, ma addirittura contro mestieranti del solo gioco veloce, come Korobov. Questo processo di degrado e' avvenuto in soli 4 anni, non in 15
Giorno: 02/08/2021, 23:00:35
Link sponsorizzati
Giorno: 15/07/2021, 10:09:38
Ottimo commento storico sulla paternita' attribuita a Soltis del processo di blocco del lato di re nel Dragone, efficacissimo nonostante contravvenga ai dogmi del pensiero classico scacchistico ante-computer ("Mai spingere pedoni sul lato dove attacca l'avversario")

Qualcosa di analogo e' poi avvenuto anche nell'attacco inglese della siciliana, dimostratosi cosi' tanto efficace per il bianco nella partite tra computer. Ricordo che storsi il naso quando vidi un giorno Topalov spingere in h5 per evitare g4, sapendo che poi non avrebbe piu' potuto arroccare in sicurezza.
Anche Topalov, come Soltis, era avanti con i tempi all'insegna dell'abbattimento dei dogmi scacchistici classici che sarebbero poi stati addirittura travolti dalla forza pratica mostrata dai computer nella scelta di mosse anticonvenzionali, ma efficaci.
Giorno: 15/07/2021, 18:24:07
Si. Alla luce di molte varianti e continuazioni di mediogioco uscite da computer e programmi sempre piu' efficaci, ci vorrebbe un ripensamento critico delle regole posizionali, apportando le dovute modifiche la dove necessario.
Sarebbe un lavoro lungo e impegnativo (ma affascinante!), che dovrebbe essere intrapreso da un team composto da uno o piu' GM affiancati da esperti dei principali software scacchistici.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 15/07/2021, 20:24:53
Esiste gia' qualcosa del genere online, e free.

Un gigantesco albero delle varianti in cui ogni mossa di ogni ramo e' valutata da Stockfish
Giorno: 15/07/2021, 21:36:36
Questa e' una buona cosa, ma io intendevo proprio la strategia, le regole posizionali.

Gia' la Scuola Sovietica rivide e corresse diversi concetti strategici della "Scuola Classica" (Steinitz, Lasker, Rubistein, Schlechter, Capablanca, Euwe...), come il valore delle colonne aperte, la maggioranza sull'ala di Donna, i due alfieri, ecc... E proprio per questo ritenevo necessario che tale lavoro dovesse essere svolto principalmente da Grandi Maestri, ma Grandi Maestri giovani, dell'attuale generazione dei computers.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 16/07/2021, 11:30:54
Ho capito.

Dalle lezioni di Alphazero Sadler ha definito le idee di Dvoretski sbagliate riguardo l'attacco di minoranza nel gambetto di donna con a4 b4 e b5 mirato a creare un pedone debole del nero su colonna aperta in c6.

Ben che vada si patta, altrimenti tocca sorbirsi un attacco del nero sul lato di re.