Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 04/06/2021, 11:25:34
Come crearsi un repertorio di aperture
Ciao a tutti, sto impazzendo cercando di costruirmi un repertorio su 1.e4 (1.d4 l'ho lasciato perdere) ho visto molti pagine esempi di libri ma non hanno partite commentate ma solo la spiegazione delle singole mosse ma che si fermano solo al apertura e il mediogioco? E il finale? Quindi mi chiedo se avete qualche consiglio su come costruirlo una scaletta da seguire grazie. Questi libri che spiegano solo le mosse iniziali non sono repertori ma libri di aperture dove sono le partite modello? Senza perdono molto della loro utilità
Giorno: 02/08/2021, 23:14:21
Link sponsorizzati
Giorno: 04/06/2021, 18:14:07
Scusa se ritorno sull'argomento ma, prima che tu perda il ben dell'intelletto, lascia che ti dia qualche indicazione.

1) Innanzitutto tu dici che hai lasciato perdere 1. d4 Posso chiedere perchè?

2)ho letto che ti lamenti perchè hai visto molte pagine di libri di apertura che però non proseguono fino al mediogioco e al finale. Forse è perchè sono libri sulle aperture. Il mediogioco e il finale sono altri settori. Per avere un libro come quello che chiedi, un autore dovrebbe scrivere migliaia di pagine solo per una singola apertura.

3) Ti lamenti anche che mancano le partite modello. Non è del tutto vero: sulle riviste di scacchi, nei database, sui libri queste partite ci sono. Compra Torre & Cavallo, British Chess magazine, Chess Life, New in Chess ecc.ecc. acquista i database della Chess Base, procurati i libri della Quality Chess e trovi quasi tutto quello che ti serve.

4) E' un lavoro lungo e costoso, lo so, però lascia che ti aggiunga un ulteriore ostacolo. Se sei fortunato trovi le varianti che vanno bene per il tuo stile di gioco ma cosa farai se scoprirai che hai costruito un repertorio, spendendo un pozzo di soldi e di tempo, che non va bene per te? Ricomincerai tutto da capo?

Secondo me vale la pena di pensarci.

Ah, già immagino quelli che ti diranni: gioca l'ippopotamo, gioca 1. a3, gioca 1. h3.

fallo e non raggiungerai neppure la Terza Nazionale perchè queste aperture vanno bene on line quando si dispone di un buon programma ma non ti insegnano a giocare a scacchi.

Prima di pensare alle aperture forse faresti bene a procurati le partite, commentate bene e approfonditamente, dei grandi giocatori del passato. Ad esempio. quante partite di Lasker hai analizzato seriamente? Se, come credo, il numero si conta a malapena sulle dita di una mano forse dovresti lasciar perdere i libri di aperture e dedicarti allo studio degli scacchi a tutto tondo.
Sulla scacchiera menzogne ed ipocrisia non durano a lungo. La combinazione creativa mette a nudo la presunzione di una menzogna; i fatti spietati, che culminano nello scacco matto, contraddicono l'ipocrita.
Giorno: 04/06/2021, 20:48:51
Ciao, hai ragione ste aperture mi stanno facendo impazzire, allora per quanto riguarda 1.d4 non so se va bene o no per iniziare
Giorno: 04/06/2021, 20:52:53
Forse perché 1.e4 la sento più concreta ma sono ancora molto indeciso quale scegliere, per le partite da chi dovrei iniziare a studiare?
Giorno: 04/06/2021, 20:55:17
Per il resto delle fasi strategia, tattica e finali ho i libri apposta sono indeciso solo sulle aperture sul libro da scegliere
Giorno: 04/06/2021, 21:31:59
1. e4 o 1. d4 sono equivalenti. Non e' la prima mossa che delinea la partita. Hai detto che possiedi libri di strategia e di tattica? Vanno benissimo. Cerca delle partite ben commentate e concentrati su quelle. Non guardare solo le partite che iniziano con 1.e4 o 1.d4, guardale tutte. Le aperture le studierai piu' avanti. Tanto nei tornei che giocherai all'inizio i tuoi avversari conosceranno si e no le prime 8/10 mosse.
Sulla scacchiera menzogne ed ipocrisia non durano a lungo. La combinazione creativa mette a nudo la presunzione di una menzogna; i fatti spietati, che culminano nello scacco matto, contraddicono l'ipocrita.