Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 01/04/2018, 17:17:54
Alcune mie personali considerazioni/deduzioni su questo Torneo dei Candidati 2018 concluso da poco:

1- ”Non vendere mai la pelle dell’orso prima di averlo ucciso…” Aronian prima dell'inizio del torneo era dato per favorito. È finito ultimo classificato!

2- La classifica elo, il punteggio elo dei singoli GM, riflette in modo veritiero la reale forza dei giocatori. Infatti il n. 2 e n. 3 al mondo (Mamedyarov e Caruana) si sono dimostrati i più forti nel torneo.

3- Il predominio dei russi e dei giocatori dell’Est appartiene ormai al passato. Nuovi paesi emergenti stanno per diventare ‘potenze’ scacchistiche (Cina, India). Da notare l'ottima prestazione nel torneo di Ding Liren. Il cinese è stato l'unico giocatore che ha terminato la competizione imbattuto (13 patte e una vittoria con Mamedyarov!).

4- È molto probabile che Carlsen rimanga campione del mondo ancora per qualche anno. Infatti si evince che nel gruppo dei più forti scacchisti del momento, la forza di gioco si equivale, più o meno. Non c’è nessuno che esprima o dia da intravedere una netta superiorità su gli altri giocatori. Ad oggi nessuno di questi ha reali possibilità di battere un Carlsen in forma.
Giorno: 18/10/2021, 05:27:40
Link sponsorizzati