Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 25/08/2014, 19:59:58
UN CASO ARBITRALE
In questi giorni si sta giocando il torneo di Porto San Giorgio, uno dei festival italiani più prestigiosi.

Al secondo turno è successo un caso molto strano che vale la pena di essere raccontato.

Siamo al terzo turno e in quinta scacchiera si affrontano il GM Roberto Mogranzini e il maestro Luca Albertini. Quest'ultimo dovrebbe aver scritto qualche intervento anche in questo gruppo.

Nonostante la differenza di Elo (2496 contro 2159) Albertini gioca un'ottima partita tanto che, a detta di diversi spettatori on line, dopo una ventina di mosse la sua posizione è addirittura superiore. In seguito, complice anche qualche imprecisione, diventa più o meno pari verso la trentesima mossa.

I due continuano a giocare e Mogranzini fa valere la sua superiorità strategica portandosi in leggero vantaggio ( qui però sarebbe d'aiuto anche il giudizio di qualche motore di analisi) ma, fra un leggero vantaggio e la vittoria ce ne corre!

Il "fattaccio" si verifica intorno alla 124 (!) mossa.

La posizione si ripete per tre volte ed ecco quello che scrive Albertini su un blog: " io ho scritto la mossa sul formulario ed ho detto all’arbitro che avevo intenzione di fare quella mossa e che con quella mossa si sarebbe ripetuta la posizione per la terza volta."

La procedura è pienamente a norma di regolamento . Ma qui succede qualcosa di strano.

Sentiamo sempre Albertini:

"... l’arbitro mi ha risposto con queste parole: continuate controlliamo dopo! Non era l’unico arbitro presente durante la mia richiesta e c’era più di una persone presente durante la mia proposta."

la partita prosegue e Albertini è costretto ad abbandonare, complice la stanchezza e lo zeitnot, alla 167 mossa dopo sette ore di gioco.

A quanto pare il "controlliamo dopo" non ha avuto un seguito e il Nero ha perso la partita.

Tutto molto strano, non trovate? naturalmente queste sono le affermazioni di Albertini, il danneggiato, ma la cosa singolare è che l'organizzazione, sempre molto solerte nel dare risposte, in questo caso è rimasta assolutamente silenziosa.

Non so se la cosa avrà un seguito. Al momento l'unico dato oggettivo è che effettivamente la posizione si è ripetuta tre volte.
Quanti psicologi ci vogliono per cambiare una lampadina? Solo uno ma a patto che la lampadina voglia veramente cambiare
Giorno: 22/01/2022, 09:59:16
Link sponsorizzati
Giorno: 25/08/2014, 22:33:36
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 1R6/5k2/1p1p1p2/p1p1p2P/P1P1Pb2/1P3P2/5BK1/7r b - - 0 1


La posizione incriminata è questa:
da Mogranzini-Albertini 3° turno del torneo di Porto San Giorgio 2014 giocata il 24/08/2014

dopo le mosse 126.Rg2(il B ha subito uno scacco dalla T nera),Txh5 127.Txb6
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/5k2/1R1p1p2/p1p1p2r/P1P1Pb2/1P3P2/5BK1/8 b - - 0 1


Si ha effettivamente una triplice ripetizione di posizione, infatti:
127...Th2+
128.Rg1, Th3
129.Rg2, Th2+(vedi 127)
130.Rf1, Th1+
131.Re2, Th2
132.Rf1, Th1+
133.Rg2, Th2+(vedi 127 e 129)

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/5k2/3p1p2/p1p1p3/P1P1Pb2/1P3P2/5BKr/8 w - - 0 1

Se confrontate le mosse che partono dalla 127a alla 133a con un qualsiasi programma scacchistico vi darà la triplice ripetizione!

Cosa dire...sono dispiaciuto che sia verificata una cosa del genere....Tra l'altro l'arbitro che dirige un torneo così importante è sempre un arbitro internazionale e quindi fa ancora più scalpore un avvenimento così.
Nel nuovo regolamento della FIDE che è in vigore dal 1° luglio 2014, l'art.11.9 dice che il giocatore di torneo ha il diritto di chiedere chiarimenti all'arbitro in materia del Regolamento del gioco degli scacchi, mentre l'art.11.10 dice addirittura che il giocatore ha il diritto di appellarsi contro le decisioni dell'arbitro nel caso le trovasse ingiuste, anche dopo aver firmato e consegnato il formulario della partita.
Da arbitro sono meravigliato e dispiaciuto dell'evento e spero che possano fare qualcosa per Albertini...frown.gif
Giorno: 25/08/2014, 22:59:23
Eccomi sono tutto vostro per qualunque chiarimento. Sta di fatto che molto probabilmente farò ricorso se ovviamente le spese da affrontare me lo permetteranno.

La cosa più grave è questa: gli arbitri erano due quelli presenti, uno ha risposto l'altro è stato zitto.

A me hanno rovinato il torneo perché: io stanotte non ho dormito molto, non credevo di poter arrivare a livelli di nervosismo così alti, anche se credo che sia piuttosto normale dopo una cosa del genere...
http://scacchi360gradi.it/
Giorno: 25/08/2014, 23:42:10
Leggendo il bando del torneo di Porto San Giorgio ho letto con dispiacere che le decisioni dell'arbitro sono inappellabili e ciò renderebbe vano un eventuale ricorso.
L'art.11.10 dice infatti che il giocatore che ha subito il torto ha il diritto di appellarsi contro le decisioni arbitrali solo nel caso che "le regole della manifestazione non prevedano diversamente". E questo, purtroppo, mi sembra proprio il caso suddettoincupito.gif
Bisogna informarsi ulteriormente sulla vicenda per vedere se e come poter eventualmente fare qualcosasenzasperanza.gif
Confermo il mio dispiacere e ti faccio i miei in bocca al lupo per il proseguimento del torneo
ciao.gif
Giorno: 26/08/2014, 08:48:44
Credo che l'inappellabilità delle decisioni arbitrali riguardi solo quei casi dove l'interpretazione è dubbia ma non può riguardare situazioni che sono inserite nel regolamento della FIDE.

Mi spiego: l'arbitro può sanzionare un giocatore se ritiene che il comportamento di quest'ultimo miri a disturbare il suo avversario e in questo caso la sua decisione è inappellabile. Non può, al contrario, decidere che una presa en passant è impossibile se tutte le condizioni necessarie sono realmente presenti nella posizione.

Nel caso in questione il regolamento prevede che la partita sia patta se le condizioni per la richiesta sono state rispettate e quindi il ricorso è ammissibile. L'unico problema è che Albertini dovrebbe portare dei testimoni oculari.

Visto che The Drake è così disponibile, mi piacerebbe che fornisse un'ulteriore tessera al nostro mosaico.

Cosa è successo dopo la fine della partita e che ne è stato di quel "vediamo dopo" detto dall'arbitro?

Comunque per la cronaca, pur se con una notte insonne alle spalle e con la delusione per il risultato, Albertini ha vinto la partita del giorno dopo contro un 1 naz che tutto si sarebbe aspettao tranen che di incontrare un drago incaxxato e oggi affronterà un'altra 1 naz, Roberta De Nisi.
Quanti psicologi ci vogliono per cambiare una lampadina? Solo uno ma a patto che la lampadina voglia veramente cambiare
Giorno: 26/08/2014, 09:56:38
Finita la partita ce ne siamo andati via tutti senza controllare nulla...

Io a fine partita puoi immaginare che nella testa mi passava di tutto tranne che di controllare la ripetizione.
http://scacchi360gradi.it/
Giorno: 26/08/2014, 11:04:24
In passato mi capitò un caso simile a Campobasso.Giocavo contro un MI filippino,chiamai l'arbitro principale Peppe Damiano, eseguii la mossa in sua presenza e dopo aver completato il tratto (fermando il mio tempo),chiesi la patta per triplice ripetizione.Ci spostammo in sala analisi e dopo aver ricostruito la partita,l'arbitro sancì la patta come da regolamento e non avrebbe potuto fare altrimenti.Sono meravigliato da quanto successo a porto san Giorgio :io avrei ripetuto la solita procedura e se l'arbitro non mi avesse dato ascolto avrei piantato un sacco di grane;in ogni caso avrei fermato l'orologio (perchè dopo la terza ripetizione considero la partita finita)e mi sarei recato nella postazione degli arbitri a far valere i miei diritti.
Giorno: 26/08/2014, 11:36:43
Vabbè va, la morale della favola è che gli han fottuto mezzo punto a luca, il resto è fuffa.
Sapete com'è, a pensar male...
La verità è che lui è troppo signore per piantare una sceneggiata, io che invece sono un wolgaro d'altri tempi avrei probabilmente scatenato una guerra che se la sarebbero ricordata pure i discendenti dei giocatori biggrin.gif
Giorno: 26/08/2014, 12:07:30
Guarda io ad un certo punto stavo per esagerare e poi mi sono detto: qua rischio di farmi espellere dal torneo ed ho preferito lasciar perdere per fare il casino solo dopo la fine di tutti i turni.
http://scacchi360gradi.it/
Giorno: 26/08/2014, 12:39:10
Cmq da sportivo ed amante degli scacchi non riesco proprio a digerire una situazione del genere..
Per conto mio cercherò di informarmi meglio sul sito del settore arbitrale magari chiedendo aiuto a qualche amico del settore se si può fare qualcosa.
Mi dispiace molto della cosa, sono molto amareggiato.
A questo punto mi chiedevo: se magari Luca portava avanti ad oltranza quella posizione consumando formulari vari, il GM Mogranzini e soprattutto l'arbitro non avrebbero potuto più ignorare la cosa perchè si sarebbe creata intorno a loro una folla incredibile pronta a linciarli...biggrin.gif