Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 10/06/2012, 23:13:51
Come gestite il vostro repertorio di aperture
Da un po' di tempo sto cercando di organizzare un mio repertorio di aperture. Mi piace molto SCID, ho installato, "...non senza difficoltà..." anche SCIDB.

Il problema che mi attanaglia è che non riesco a trovare una soddisfacente gestione di un file di repertorio.

Voi come gestite il vostro? Mettete tutto in una "partita" con molte sottovarianti? Io stavo cercando di farlo usando la funzione MASK però non ho ottenuto il risultato sperato.

Accetto consigli, anche da che usa Chessbase naturalmente.
Giorno: 06/07/2022, 11:30:22
Link sponsorizzati
Giorno: 10/06/2012, 23:30:53
Ciao Andrese, tempo fa (una vita fa!) avevo pubblicato alcuni tutorials.
Prova qui. Mentre per allenare le aperture guarda qui.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 11/06/2012, 19:57:03
Ciao Carotino.
E per convertire o visionare un libro compilato?
In pratica da Book.bin in "plain text".

Chiedo troppo? senzasperanza.gif

ciao.gifciao.gif
Giorno: 11/06/2012, 20:21:04
It's not posssible! senzasperanza.gif
Ho trovato un'utility a linea di comando (che non ho neanche più), ma il risultato è stato deludente.

ciao.gif

P.S. Sono contento che Andrese abbia apprezzato l'aiuto... Prego, non c'è di chè.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 11/06/2012, 21:37:53
It's not posssible!

Really? cry.gif

A me basterebbe anche l'utility a linea di comando dal risultato scadente.
Se hai il link... cry.gif

Comunque sia grazie infinite ugualmente prezioso Caro-tino. smile.gif

ciao.gifciao.gif
Giorno: 11/06/2012, 22:09:12
Grazie Carotino per i link.

In effetti li avevo già visti. E' proprio da quei links che ho iniziato a lavorare con SCID. Quindi ti ringrazio per avermi fatto conoscere questo software.
A questo proposito ... in quel sito avevo trovato un link per il manuale in italiano di scid che però non funziona. Esiste un manuale italiano di scid?

Tornando alla gestione del repertorio ....
1. se provo ad utilizzare la funzione repertorio di scid un messaggio mi invita ad utilizzare la funzione MASK. Pare che la funzione repertorio non sarà più supportata dalle preossime versioni di SCID.
2. Ho installato SCIDB e non ho trovato né la funzione repertorio né la funzione MASK.

E allora continuo a chiedermi: ma come si può utilizzare un software per creare e mantenere un "proprio" repertorio di aperture?

Utilissime le funzioni di report che hanno molti programmi, utilissimo l'articolo per studiare e allenarsi nelle aperture. Ma si parte sempre dal presupposto di avere un insieme di partite. Se invece si vuol partire da un libro?
Per esempio "Repertorio di aperture per il giocatore d'attacco" oppure i vari libri di Marin relativi a 1.c4 come andrebbero archiviati? Come se fossero una sola partita? Oppure suddividendolo in più partite? O con la funzione MASK di SCID?
Giorno: 12/06/2012, 10:53:52
Da quando ho ripreso a giocare, per il repertorio uso le varie funzioni di Fritz. In pratica prendo un libro o un articolo sulla variante che mi interessa e poi lo copio su Fritz. Infine lo stampo in versione repertorio. Non conosco i programmi che elencate ma penso che tutto casa bene, anche un repertorio scritto a mano. Il problema è studiarlo!
Quanti psicologi ci vogliono per cambiare una lampadina? Solo uno ma a patto che la lampadina voglia veramente cambiare
Giorno: 01/07/2012, 17:16:35
Per scegliere giusto il tuo repertorio di aperture bisogna sapere le due cose:

1) il tuo caractero.
Se tu sei una persona tranquilla e ti piacciono le affidabilità e stabilità, scegli una apertura chiusa, dove poco tattica e piu importante la strategia e la posizione. (come Tigran Petrisian)
Invece se tu sei una persona appassionata, aggressiva; e ti piace il rischio, scegli una apertura aperta con tanta tattica e posibilita di sacrificare le pezze. (come Mikail Tal')

2) il tuo tipo di memoria
Se la tua memoria è perfetta e tu puoi ricordare tanti varianti, scegli un sistema dove bisognia sapere tanta teoria, dove il orden de mosse ha grande importanza.
Invece se è difficile per te ricordare tanta teoria, scegli una shema, dove non c'è bisognia sapere tutti varianti specifiche e dove basta sapere solo le idee principale.
scusatemi per il mio italiano :)