Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 13/10/2012, 15:40:39
Scacchi nelle scuole europee
Il Parlamento Europeo ha approvato una dichiarazione per l’introduzione degli scacchi nelle scuole dei paesi membri.
La Federazione Scacchistica Italiana ringrazia i parlamentari europei e in particolare coloro i quali, rispondendo all’invito della FSI, hanno deciso dare il loro sostegno a questa iniziativa.
Giorno: 11/08/2020, 11:28:15
Link sponsorizzati
Giorno: 18/10/2012, 10:31:41
Ottima cosa, speriamo si concretizzi biggrin.gif
Salvatore - "In me vis sortis nulla sed ingenium"- "Dalle sconfitte alla vittoria: è questa la strada di ogni scacchista!" : Jurij Averbach.
Giorno: 20/10/2012, 13:27:41
se passasse la cosa in base a quale criterio verrebbero scelti gli insegnanti di scacchi?
Comunque iniziativa più che giusta non vedo perchè si debba avere un' ora di religione altamente inutile mentre il gioco degli scacchi ,altamente istruttivo; non venga insegnato
Giorno: 20/10/2012, 15:18:54
Dipende dai punti di vista. Se l'ora di religione fosse fatta bene, sarebbe IMMENSAMENTE più utile dell'apprendimento di quello che alla fin fine è un passatempo. Intelligente e interessante fin che si vuole, ma sempre di un gioco parliamo, mentre la religione (nel senso profondo del termine, quindi al di là delle varie confessioni) tratta le grandi questioni della nostra vita (e della nostra morte).
Non mischiamo il sacro col profano...
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 22/10/2012, 21:16:25
Interessante, e ovvio che ci saranno chi a favore o no della religione ma non dire che gli scacchi sono un eun passatempo caro carotino
Giorno: 22/10/2012, 21:21:29
Sportsdays 2012
Dal 26 al 28 ottobre si terrà a Rimini l'edizione 2012 di SportsDays, l'unica fiera in Italia che riunisce in un´unica sede l´intero movimento sportivo, con l´obiettivo di creare nuove opportunità di promozione e comunicazione sul grande pubblico, presentare attività e calendari degli Organismi Sportivi, offrire corsi per la formazione e l´informazione degli operatori del settore, fornire nuove occasioni di comunicazione alle aziende che investono nello sport.
La Federazione Scacchistica Italiana sarà presente con un proprio spazio espositivo, nel quale si svolgeranno attività ludiche e promozionali sugli scacchi.
Si terrà inoltre un convegno dal titolo "Le Discipline Sportive Associate: un mondo in continua crescita", nel corso del quale saranno presentati dati e video su tutte le Discipline.
Giorno: 26/10/2012, 21:43:05
già come non bisognerebbe mischiare scacchi con computer ma ognuno ha le proprie opinioni senzasperanza.gif
Giorno: 02/02/2013, 18:31:20
Credo che gli scacchi siano insegnati in parecchie scuole. In alcuni casi sono insegnanti di materie curriculari che si impegnnao ( spesso gratis) a fare corsi ai ragazzi, in altre occasioni sono membri di qualche circolo scacchistico che si offrono e di solito non vengono mai rifiutati.

Più raramente sono istruttori FSI ad essere incaricati dato che, in quest'ultimo caso, devono essere pagati e i soldi nella scuola scarseggiano.

Pare che gli scacchi siano utili soprattutto in quelle classi un po' troppo vivaci perchè insegnano l'autocontrollo e il rispetto delle regole. Ad esempio il fatto che non si possa parlare durante una partita "allena" a restare in silenzio anche durante le lezioni.

Sono invece dalla parte di Carotino quando dice che l'ora di Religione ( che è comunque fatta bene)ha più senso dell'insegnamento degli scacchi.
Quanti psicologi ci vogliono per cambiare una lampadina? Solo uno ma a patto che la lampadina voglia veramente cambiare
Giorno: 08/05/2013, 00:37:14
Dico subito che scrivo perché non si legga più il nome "paolo corra" scorrendo la homepage del forum. Non che abbia qualcosa contro Corra, solo che non si può dare del maiale a nessuno senza patirne le conseguenze (ebrei docent).

A proposito di cosa sia meglio tra scacchi e religione non saprei cosa dire... Un attimo che ci penso. Ecco: credo sia il caso di sostituire religione ed educazione fisica rispettivamente con educazione sessuale e scacchi. Ha senso conoscere a memoria i dieci comandamenti e non sapere infilare un preservativo? Poi è ovvio finire con il desiderare la donna d'altri, non potendola avere... Una buona percentuale di giovani arriva impreparata alla cosiddetta "prima volta". Finché ti fidanzi e hai il tempo di abituarti all'idea, tutto va bene. Ma quando in discoteca la biondona ti scodinzola a pochi centimetri e l'unica alcova è il cesso maleodorante, là devi avere i nervi saldi. Non ti aiuterà sapere che in principio era il Verbo, al massimo potrebbe farti comodo musicare un vecchio carme di Catullo su Priapo, così, per distendere un po' i nervi. Su educazione fisica, invece, cosa volete che vi dica... Totale inutilità buona sola a far rubare lo stipendio a un gruppo di fortunati (alcuni dei quali, però, pagano il contrappasso finendo inevitabilmente invischiati in dinamiche pseudo-pedofiliche).

Gli scacchi a scuola sarebbero solo un bene. Giocare a scacchi è soprattutto mettersi nei panni dell'altro. E nella vita immedesimarsi nel prossimo è essenziale. Per vivere meglio e per essere al prossimo d'aiuto.

Per cui, per cortesia, mandiamo subito a lavorare i professori di religione e quelli di educazione fisica. O, al massimo, i primi se li paghi la curia - che tanto non ha problemi di arrivare a fine mese; e i secondi si facessero preti: avrebbero un sacco di tempo per praticare sport e, nel caso, potrebbero dedicarsi alla minore età senza pericolo che si scandalizzi nessuno.
Supporta anche tu i progressi scacchistici di Qfwfq. È gratuito. Commenta le sue valutazioni delle posizioni, tratte da partite che hanno fatto la storia del Nobil Giuuooco. Un piccolo gesto per te, un futuro grande passo per la FSI.