Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 25/12/2019, 11:40:50
Ciao a tutti
Ciao a tutti,


mi sono appena registrato nel forum. Ho 34 anni e so giocare a scacchi da quando ero bambino. Da bambino ero anche talentuoso, ma negli anni mi sono allontanato completamente dal gioco. Ora mi piacerebbe riprendere il gioco e mi piacerebbe studiarlo con metodo. Per questo vi chiedo consigli di ogni tipo: risorse da leggere e studiare, come approcciarsi allo studio e quant'altro!

grazie in anticipo a tutti :-)
Giorno: 22/09/2020, 22:41:49
Link sponsorizzati
Giorno: 25/12/2019, 11:57:41
Benvenuto Dario!
ciao.gif
Lupin è l'autore de "Il Libro d'Oro degli Scacchi" www.chessgoldenbook.com
Giorno: 25/12/2019, 13:04:02
Ciao
Ciao e benvenuto. Anche io mi sono iscritto da poco e visto che prima o poi avrei dovuto fare il mio primo intervento, sfrutto il tuo post e cerco di risponderti.

Innanzitutto la tua domanda, così com'è posta, è molto complessa in quanto è carente di alcune informazioni indispensabili.

Ad esempio la prima argomentazione che mi viene in mente è: vuoi riprendere a giocare a scacchi ( e questo è positivo)ma cosa intendi esattamente? Puoi intendere di voler giocare dei blitz on-line e allora in questo caso non ti serve nulla se non una connessione veloce e un mouse altamente reattivo.

Puoi voler giocare contro i tuoi amici di tanto in tanto e allora avrai bisogno di una preparazione minima accompagnata da tanta voglia di giocare per divertirti.

Potresti invece voler giocare qualche torneo ufficiale (dove per ufficiale intendo quelli a tempo lungo, durante i quali si annotano le partite e c'è un orologio e un arbitro)e allora la tua preparazione dovrà essere, per forza di cose, diversa.In questo caso dovrai prefissarti degli obiettivi a breve, medio e lungo termine.

Anche quanti tornei vuoi/puoi giocare in un anno ha la sua importanza. Un torneo all'anno non ti richiederà grossi impegni, 5-6 tornei, invece, sì. Allo stesso modo se il tuo obiettivo è di diventare terza nazionale e basta, allora avrai bisogno di una preparazione di un certo tipo; se vuoi scalare le graduatorie e arrivare a prima nazionale, avrai bisogno di un tipo di preparazione più articolata. Se poi la tua intenzione è quella di entrare nell'empireo delle categorie magistrali ( da CM in su) allora il discorso si fa più complesso.

Un' altra domanda è: quanto tempo puoi dedicare allo studio? Spesso questo punto viene un po' trascurato ma è di fondamentale importanza.

Problema libri: in giro ce ne sono tanti e non tutti di buon livello. A seconda delle tue esigenze dovrai scegliere il tipo di libro più adatto a te.

Ad esempio: vuoi solo giocare per divertirti, un bel libro di partite combinative e divertenti farà al caso tuo. Diverso è il discorso se ti vuoi impegnare in competizioni agonistiche.

Per ultimo vorrei spendere due parole sul tema degli istruttori. E' un tema molto discusso e controverso, spesso causa di inutili polemiche. Ne trovi parecchi in giro. Ci sono quelli che danno lezioni on line, quelli che pubblicano video su Youtube e mettono in rete dei pdf, quelli che ti ospitano a casa loro e fanno quelle che una volta si chiamavano "lezioni private". Ovviamente ( e giustamente) a pagamento.

Qualunque sia la tua situazione di partenza e i tuoi obiettivi, per adesso non ne hai bisogno. Forse più avanti e solo se ti sarai proposto obiettivi ambiziosi potrai pensare a qualcosa del genere. Ma, per il momento, puoi arrangiarti da solo o magari farti seguire da un amico più esperto di te o meglio ancora, se hai la fortuna di poter frequentare un circolo scacchistico, da qualche giocatore bravo del posto.

Concludo con un suggerimento: sia che tu decida di usare un libro, di seguire un corso in video e/o su supporto cartaceo ( i classici pdf) sia che tu decida di farti seguire da un istruttore, fatti furbo. Guarda sempre chi scrive o registra i video. Se l'autore è anonimo, lascia perdere dato che, se non ha il coraggio di metterci la faccia, non dà fiducia. Diffida anche da chi è terza o seconda nazionale e registra video dal titolo "Come diventare Maestro".

Se ti rivolgi ad un istruttore ( visto che dovrai pagarlo) chiedigli chi sono stati i suoi allievi e che risultati hanno ottenuto seguendo i suoi metodi e le sue lezioni.

Ok, mi fermo qui. Spero di non averti confuso le idee. Nel caso sono sempre pronto a dare ulteriori spiegazioni.

E... Buon Natale.
Giorno: 25/12/2019, 16:13:19
Ciao Bandar log,


grazie della tua risposta articolata, che mi da` modo di spiegare meglio cosa ho in mente, per il momento.
Diciamo che sono abituato a capire i miei obiettivi piu` nel dettaglio in corso d'opera, e mi risulta difficile sapere gia` a questo stadio dove esattamente io voglia arrivare.

In questo momento, il mio obiettivo e` umile e ambizioso al tempo stesso: mi piacerebbe arrivare a capire bene come analizzare una posizione a fondo, capire come fare dei piani strategici abbastanza articolati, sapere predire e calcolare catene di mosse. Ho un lavoro di concetto (sono ricercatore) e quindi per lavoro mi interrogo molto. Ecco, mi piacerebbe imparare a giocare con logica e metodo.

Mi rendo conto che per ora e` ancora un obiettivo vago, ma per il momento voglio iniziare il percorso, per poi vedere piano piano dove mi portera`.

Auguri anche a te :-)
Giorno: 25/12/2019, 22:27:07
Puoi intendere di voler giocare dei blitz on-line e allora in questo caso non ti serve nulla se non una connessione veloce e un mouse altamente reattivo.

biggrin.gif

Penso che il gioco blitz (online o sulla scacchiera) richieda qualcosina di più, visto che devi condensare tutto quello che sai in 5 o in 3 minuti... Volendo giocare bene. Poi gli spingi-legno sono un altro discorso, li trovi in qualsiasi competizione, anche nel gioco per corrispondenza.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 25/12/2019, 22:45:36
Gli scacchi sono una disciplina complessa che richiede molto tempo per essere padroneggiata. Non esistono scorciatoie, o perlomeno non esistono scorciatoie facili o metodi miracolosi.
Si deve partire dalle regole, dal movimento dei pezzi e delle loro particolarità e cominciare pian piano lo studio di qualche apertura classica, accompagnato da quello di alcuni semplici scacchi matti, delle combinazioni tattiche elementari e di alcuni semplici finali. Poi si prosegue con gli elementi tipici del gioco di posizione (strutture pedonali, centro e sviluppo, colonne e diagonali, case deboli e forti, avamposti, ecc...) e si approfondisce lo studio dei finali basilari e della strategia che si deve seguire in questa delicata fase della partita.
Nel contempo si cominciano ad analizzare partite classiche (Steinitz, Tarrash, Lasker, Capablanca, Alekhine, ecc.) mentre quelle dei moderni GM vanno lasciate a quando si è più esperti.
Altro punto importante è lo studio e l'analisi delle proprie partite, specialmente quelle perdute (e al diavolo l'Ego!) ricercandone le cause con l'aiuto di qualche giocatore più esperto e del magico istrumento (computer)... E via di seguito.
E' processo lungo e impegnativo che richiede impegno, tempo, passione e costanza.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 26/12/2019, 02:13:27
Ciao Carotino,


grazie della tua risposta

cominciare pian piano lo studio di qualche apertura classica, accompagnato da quello di alcuni semplici scacchi matti, delle combinazioni tattiche elementari e di alcuni semplici finali.

ecco, credo che questo potrebbe essere un buon punto di (ri)partenza. hai una o piu` risorse da suggerire?

grazie
Giorno: 26/12/2019, 08:56:04
Un libro che mi viene in mente è "Apertura, medio gioco e finale nella moderna partita a scacchi" del GM Ludek Pachman (Ediz. Mursia). E' vecchiotto ma è uno di quei libri che conservano sempre la loro validità.
Penso che per comprendere bene i fondamentali ci si debba orientare sui manuali degli autori "classici", ad es. il manuale di Capablanca lo trovi sia cartaceo che in formato pdf (aggratis! smile.gif).
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 26/12/2019, 09:06:32
Grazie! parto da questi due allora :-) ho anche sott'occhio i due libri di Nimzowitsch ma mi sembra che questi vengano leggermente dopo.

Ti ricontattero` probabilmente con quesiti vari!
Giorno: 29/12/2019, 15:06:15
Ciao Carotino,


scusa se approfitto ancora della tua gentilezza. Mi sono procurato i due libri che suggerivi, cosi` inizio a lavorarci un po' su. Mi consiglieresti anche un software valido, e possibilmente gratuito, con cui esercitarmi e quant'altro?

Grazie ancora.