Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 23/11/2012, 14:49:15
Aiutatemi, non ne vengo fuori!
Ciao ragazzi, c'è qualcosa che devo assolutamente capire e riguarda le partite on line. Una partita su tre, giocata con chicchessia, mi fa ritrovare in questa situazione: sono in vantaggio, spesso anche di un alfiere o di una torre toh, comunque un vantaggio cospicuo e quell'altro, che ha cannato la partita, diventa improvvisamente un fenomeno e arriva se non a battermi a far patta. Tenete conto che non sto parlando di "pezzi sacrificati", sto proprio parlando del fatto che mi accorgo di star giocando non piu contro lo stesso giocatore ma contro qualcuno di piu forte. Soprattutto mi impressiona vedere che spesso cambiano i tempi di mossa, se prima era lento a pensare, dopo lo svantaggio diventa velocissimo e quasi sembra gia sapere le mosse da fare. Ho pensato che ci sia l'uso di un programma per scacchi, ma quello che mi chiedo è...come fanno i cheater a usare un programma a partita gia avviata? E' possibile?
Giorno: 18/10/2021, 06:45:57
Link sponsorizzati
Giorno: 23/11/2012, 15:00:27
Naturalmente è possibile, basta copiare la posizione della partita nell'interfaccia e far lavorare il software (oppure eguire le mosse dall'inizio senza dar retta al computer e poi seguirlo quando conviene). Tuttavia per poter dire che si tratta di un cheater con una certa sicurezza è necessario analizzare un certo numero di partite. I cheater sono dappertutto, la soluzione è ignorarli pensando di aver giocato con un avversario più forte e cercare di migliorarsi (lasciandoli contenti e cogl***i con le loro false soddisfazioni). Questo vale per le partite amichevoli naturalmente, per i tornei è giusto che vengano squalificati e bannati. Prendersela serve a poco, non dargli tale soddisfazione!
"Niente è più curativo di un gesto umano!" - Bobby Fischer
Giorno: 23/11/2012, 15:19:52
beh, ormai è mesi che bazzico su onlinescacchi.com e ti posso assicurare che gli utenti li conosco piu o meno tutti. Non me la prendo mai, pero volevo capire come succedeva. il punto è che io ho solo una versione di fritz in cui puoi giocare contro il computer, ma non puoi ne copiare posizioni ne altro, quindi non capivo, ma se dici che è possibile addirittura copiare una posizione, cioe disporre i pezzi su una scacchiera virtuale e da li avviare il motore del computer beh, allora è tutto chiaro.
Giorno: 15/01/2013, 15:07:28
E se fosse la conseguenza di un rilassamento nervoso? Succede spesso anche a me. Comincio bene e prendo possesso della partita. Una volta in vantaggio ( di pezzi o posizionale), tuttavia, mi rilasso e comincio a perdere il controllo della situazione. Capita, inoltre, che, scopertosi in chiaro svantaggio a metä partita, il mio avversario cominci a giocare molto meglio e a pensare di meno, probabilmente a causa di un rilassamento nervoso dagli effetti diametralmente opposti. E´ come in quelle sfide calcistiche in cui una squadra sotto di 2-0 al primo tempo vince poi l´incontro per 3-2.

Apro una piccola parentesi per dire che, a mio modestissimo avviso, il livello di scacchisti.it e´ un tantino migliorato. Oppure sono peggiorato io dopo un paio di mesi di latitanza. Anascacchismo di ritorno incupito.gif
Supporta anche tu i progressi scacchistici di Qfwfq. È gratuito. Commenta le sue valutazioni delle posizioni, tratte da partite che hanno fatto la storia del Nobil Giuuooco. Un piccolo gesto per te, un futuro grande passo per la FSI.
Giorno: 15/01/2013, 17:28:36
Sinceramente, con una torre di vantaggio, non avrei problemi anche se il mio avversario fosse Carlsen o avesse sotto Houdini certocerto.gif
Kings will be kings Pawns will be pawns
Giorno: 16/01/2013, 08:12:35
Questa cosa succedeva pure a me qualche tempo fà, quando ancora perdevo tempo a giocare online...
La mia esperienza è riferita in particolare a playchess, il server più importante del mondo, dove sono ancora ma solo per chattare con l'amici.
Io sono fermamente convinto che lì diversi giocatori sono in realtà fritz sotto mentite spoglie, fritz che gioca nella modalità friendly che si comporta appunto in quel modo lì.
Fossi in te lacerei perdere il gioco online, è inutile se non dannoso.
Giorno: 16/01/2013, 12:47:41
Gentilissimo Orco, sarebbe cosi´ gentile da rispondermi? In che senso non perde piü il suo tempo a giocare online? E come gioca? Grazie in anticipo per la Sua risposta. Buona giornata.
Supporta anche tu i progressi scacchistici di Qfwfq. È gratuito. Commenta le sue valutazioni delle posizioni, tratte da partite che hanno fatto la storia del Nobil Giuuooco. Un piccolo gesto per te, un futuro grande passo per la FSI.
Giorno: 16/01/2013, 13:45:52
signor qwfwq o come cavolo si chiama, non le è venuto in mente che orco (e come lui molti altri) può tranquillamente giocare *dal vivo* muovendo fisicamente su una scacchiera i 32 pezzetti di legno sagomati?

mmmm.gif
Kings will be kings Pawns will be pawns
Giorno: 16/01/2013, 14:30:16
Oh mio Dio, dal vivo? Muovendo fisicamente quei pezzetti di legno pieni di microbi e batteri? Con l'avversario che ti alita addosso, che suda (i virus, mamma mia, i virus!) o che, magari colto da arrabbiatura, potrebbe aggredirti fisicamente?

No no no... E' una pratica così "fisica", anti-igienica e primitiva (mi verrebbe da dire "tribale") che è inconcepibile per gli uomini della civiltà post-industriale, alle soglie del terzo millennio.

Meglio rischiare di incorrere in qualche cheater che esporsi a dei rischi fisici di questo genere! noncisiamo.gif
.
.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 16/01/2013, 14:39:11
Fondamentalmente da mesi a questa parte, cioè dall'ultimo torneo che ho fatto (torneo dal vivo, a tavolino), praticamente non ho più giocato: gli impegni, lo studio...
Al circolo non vado nemmeno più...
Poi, avendo aumentato il mio impegno in LucasChess, in pratica le uniche partite che faccio sono contro appunto il computer per testare alcune mie idee (riguardo il software, non aperture o robe di gioco).
Cmq sottolineo che il gioco online è assolutamente inutile se non dannoso.
Primo perchè poi quando arrivi ai tornei non hai uno schermo davanti ma oggetti 3d, ed è molto molto diverso.
Secondo perchè online non sai contro chi o cosa stai giocando, per cui di fatto non puoi sapere se stai migliorando (datemi un ipad e installando gli opportuni softwares sfido qualsiasi software anticheating a scoprirmi!).
Per cui il miglior allenamento possibile è senz'altro contro il computer.
Ma bisogna avere i softwares adatti e saperli usare.
Colgo l'occasione per annunciare che LucasChess è arrivato alla fase beta3, per cui il lancio, anche se molto in ritardo rispetto alla tabella di marcia, è imminente.
Quando uscirà, scriverò un post ad hoc per illustrarne le caratteristiche e peraltro stò già cominicando a fare dei video che posterò in youtube.
Aloha.