Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 09/03/2015, 14:04:37
non posso fare qui di polemica come di mia suocera mantovan ma la tua ...Dxc1 Vince e basta vedere posizione di Re4 che arriva veloce a d2.Adesso per esperienza dico un simpatico finale che nero vince alla grande
ciao.gifciao.gif
Giorno: 30/10/2020, 10:49:18
Link sponsorizzati
Giorno: 09/03/2015, 14:13:35
confused.gif
Giorno: 09/03/2015, 22:28:56
Medievil, ho capito cosa vuole dire tylko, ma lascio a lui la spiegazione.
Invece , e grazie per aver posto un esempio, credo che nel caso si possa parlare di esercizi più che di finali veri.
Questo è un esempio di finale propriamente detto : siamo alla 53a mossa della sesta partita dello scontro keres Euwe (postata su questo forum nel topic "posizione caratteristica"). Mossa al bianco. Non è un esercizio od un quiz, e non mi aspetto pertanto una soluzione, ma solo per spiegare cosa intendevo dire, in un post precedente, sulla differenza tra esercizio e finale di partita.

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/kq3rpR/8/4QPp1/2P1P1K1/1p6/8/8 w - - 0 1
Giorno: 11/03/2015, 11:05:48
Utilizzo questo topic in quanto si parla di Chernev per chiedere: il libro di Nunn, Understanding chess move by move puö essere associato o fatto seguire a quello di Chernev? Sono simili? Anche Nunn spiega le partite mossa per mossa? Ha senso leggere Nunn dopo Chernev o sono opere identiche?

Grazie a Roberto o a chi rispondera'.
ciao.gif
Supporta anche tu i progressi scacchistici di Qfwfq. È gratuito. Commenta le sue valutazioni delle posizioni, tratte da partite che hanno fatto la storia del Nobil Giuuooco. Un piccolo gesto per te, un futuro grande passo per la FSI.
Giorno: 11/03/2015, 11:33:23
I vostri esempi sono bellissimi e vanno senza dubbio visti, apprezzati, ma rimanendo consapevoli che sono da vedere per la loro estetica e strategia. Nelle nostre partite di torneo non funziona così.

A parte i commenti di Raffaele che sono leggermente superiore ai nostri, Il livello di gioco espresso derivante dallo scritto su questo forum a me risulta di giocatori medio bassi (come me), o da commenti aiutati dall'ausilio aiuto di un motore (su questo siete bravissimi e ben vengano).

Scusate se mi permetto, non ho nessuna intenzione di mettermi in cattedra, ma son certo che da un punti di vista didattico i finali andrebbero studiati in un altro modo, passo dopo passo, come fanno i maestri con i loro allievi. Fidiamoci di loro! La loro esperienza didattica è frutto di decenni di prove e esperienze tramandate di generazione in generazione.

Comincerei con i finali di due, tre, quattro pedoni, le basi dello zuzwang (già è complesso da capire e far capire), le posizioni di stallo.
Continuare sui finali semplici, alfiere e re contro 2 pedoni, cavalli e pedoni, cavallo alfiere e qualche pedone, finale di torre e pedone contro torre (posizioni di Lucena e di Philidor).. Donna re contro re e pedone in settima (ci sono posizione di patta teorica!)
Queste sono posizioni facili da trovare su internet, sono gratis e istruttive.
Giorno: 11/03/2015, 12:03:03
Poi dici che non devo montare in bestia!dho.gif
Nessuno ha chiesto materiale complesso, a me vanno bene anche le nozioni terra terra, in fondo sono un verme. Quante volte, zio cane, devo ripeterlo? Ma tu parti per la tangente! Ti spiego: a) detesto studiare ravanando qua e là in rete, ci si imbatte in una marea di luoghi snervanti, blog pieni di pubblicità, pop-up, virus, siti di istruttori che chiedono 40 euro all'ora (ma la prima lezione è gratuita, ci tengono a precisarezizi.gif), e andante con moto; b) non mi fido delle nozioni collage, un pezzo qui, uno lì e poi corro a far pipì.

Allora, esisterà un beneamato libro per insetti, facile facile, comprensibile comprensibile, che tratti gli argomenti che hai elencato tu? Certo che c'è! Lo conosci? Sì? Spara il titolo e sarà vagliato.

Per gli istruttori non ci sta la materia prima, capito mi hai? Sono anche disposto a dar via il deretano, ma ho gusti difficili.

Restiamo in topic, bitte.
Supporta anche tu i progressi scacchistici di Qfwfq. È gratuito. Commenta le sue valutazioni delle posizioni, tratte da partite che hanno fatto la storia del Nobil Giuuooco. Un piccolo gesto per te, un futuro grande passo per la FSI.
Giorno: 11/03/2015, 13:26:07
Nacque una disputa su quali di questi libri fosse il migliore (la polemica la lanciò Nunn),quello di Chernev o di Nunn. Riporto un link che nel commento di un utente (preparato) la dice tutta.

Dr. John Nunn vs Irving Chernev's “Logical Chess Move by Move”

PS. la differenza tra i due potrebbe essere sintetizzata in un detto coniato da Chernev "ogni grande maestro è stato per prima cosa un principiante"...sei sulla buona strada
Giorno: 11/03/2015, 15:56:57
Ho visionato, sono d'accordo con le testimonianze pro Chernev. Peraltro questo Nunn mi comincia a stare antipatico. Hai copiato idea e titolo, giusto? E muto devi stare! No, questo si dà pure le arie e getta fango. È una bestia d'uomo, un maiale! dho.gif

Come se non bastasse nessuno mi ha risposto a proposito del suo - del marrano - libro di esercizi. Sembra in effetti complesso, o no?
Supporta anche tu i progressi scacchistici di Qfwfq. È gratuito. Commenta le sue valutazioni delle posizioni, tratte da partite che hanno fatto la storia del Nobil Giuuooco. Un piccolo gesto per te, un futuro grande passo per la FSI.