Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 16/02/2018, 03:16:42
Soluzione posizione proposta da Karjakin (post precedente).


You need Javascript enabled to view it.








= 1/2-1/2
Se invece di 3…Df1+ il Nero gioca 3…Dg5 o 3…Da1, ecc.., ovunque il Nero metta la Donna , il Bianco risponde sempre con 4. Cgf4 e patta. Il punto è che il Re nero è intrappolato dai Cavalli bianchi non catturabili, si sostengono a vicenda, e la Donna non può dare matto da sola senza l'aiuto del Re.

Alternative a 1…Rh1
(1... Rxg2?? 2. Ce1+ +-)
(1... Rh3 2. Cf4+ Rg4 3. Cd3 Exf3 4. Ce1+ =)
(1... Rg3 2. Cg1 Rxg2 3. Ce2 Rf2 4. Cc1 c4 5. Re6 Re3 6. Rd5 =)


Alternative a 2…c1=D
(2... Rxg1 3. Cf4 Rf1 4. Cd3 Re2 5. Cc1+ Rd2 6. Ca2 =)
(2... Rxg2 3. Ce2 Rf2 4. Cc1 c4 5. Re6 Re3 6. Rd5 =)
Giorno: 10/07/2020, 02:31:30
Link sponsorizzati
Giorno: 19/02/2018, 05:29:00
Vediamo alcuni fondamentali,
da “I Fondamenti degli Scacchi” di Capablanca.


Capablanca:
”Darò ora, un paio di finali semplici di due pedoni contro uno, o di tre contro due, in modo che uno studioso possa vedere come si può vincere, Saranno date poche spiegazioni poiché tocca allo studioso creare da sé e risolvere posizioni analoghe. Inoltre, nessuno può imparare a giocare bene solo studiando sui libri; questi possono servire unicamente di guida, il resto dovrà essere fatto dall'insegnante, se uno studioso ne ha uno, in caso contrario egli dovrà realizzare, con lunga ed amara esperienza, l'applicazione pratica delle molte cose spiegate in questo libro.”

Diagramma 1:
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 5k2/6p1/4K1P1/5P2/8/8/8/8 w - - 0 1

Capablanca scrive:
”In questa posizione il bianco non può vincere giocando 1. f6, perché il Nero gioca non già 1…gxf6, che perderebbe, ma bensì 1…Rg8, e se allora 2. fxg7 Rxg7 e patta. Se 2. f7+ Rf8 ed il Bianco non potrà mai fare Donna senza perderla immediatamente.
Se 2. Re7 gxf6 3. Rxf6 Rf8 e patta.
Il Bianco può tuttavia vincere, nella posizione di cui al diagramma 1, giocando: "


You need Javascript enabled to view it.








”(Se 3…Rg8 4. f7+ Rh8 5. f8=D#)”



Diagramma 2:
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/6p1/3k4/8/3K1PP1/8/8/8 w - - 0 1

Capablanca:
”Il Bianco può vincere con 1. f5. La risposta migliore del Nero sarà g6 (Io studioso ne faccia da sé lo sviluppo). Non si può vincere con 1. g5, perché il nero patta con 1…g6 (ciò per il principio della opposizione che regge questo finale come, del resto, tutti i finali di pedoni dati in precedenza e che sarà spiegato a pieno in seguito).

Tuttavia il Bianco può vincere giocando: 1. Re4 Re6 (se 1...g6; 2. Rd4 Re6 3. Rc5 Rf6 4. Rd6 Rf7 5. g5 Rg7 6. Re7 Rg8 7. Rf6 Rh7 8. Rf7 ed il Bianco guadagna il pedone).

2. f5+ Rf6 3. Rf4 g6 (se questo pedone non viene mosso si giunge al finale indicato nel diagramma n. 1) 4. g5+ Rf7 5. f6 Re6 6. Re4 Rf7 7. Re5 Rf8: "


You need Javascript enabled to view it.








“e il Bianco non può portare a Donna il suo pedone f (si trovi il perché), ma può guadagnare l'altro pedone e vincere, abbandonando il proprio pedone.
Così avremo: ”


You need Javascript enabled to view it.










“C'è tuttora una certa resistenza nella posizione del Nero. Infatti l'unico modo per vincere è quello indicato qui, come si vedrà facilmente provando: -partendo dalla fine del pgn sopra- 15. Rh6, (se 15. Rf6 Rh7, ed il Bianco per vincere, deve ritornare alla posizione attuale, poiché a 16. g6+ segue Rh8 e patta) 15...Rh8 16. g6 Rg8 17. g7 Rf7 18. Rh7 ed il Bianco fa Donna e vince.

Questo finale, apparentemente cosi semplice, dovrebbe mostrare allo studioso le enormi difficoltà da superare, anche quando non vi sono più pezzi sulla scacchiera, quando ci si trovi a giocare con un avversario che sappia fare uso delle risorse a sua disposizione. Esso dovrebbe anche far capire la necessità di porre la massima attenzione a queste cose elementari che formano la base della vera maestria negli scacchi. "
Giorno: 20/02/2018, 02:35:30
Fondamentali, da ‘I Fondamenti degli Scacchi’ di Capablanca.

Diagramma n. 3

”Nel finale di cui al diagramma seguente, il Bianco può vincere avanzando
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/6pp/3k4/8/3K1PPP/8/8/8 w - - 0 1

uno qualsiasi dei tre pedoni al primo tratto, ma è opportuno seguire la regola generale (qualora non esista una buona ragione che vi si opponga) quella, cioè, di avanzare il pedone che non ha davanti a sé alcun pedone avversario.

Cosi cominceremo con :
1. f5 Re7
(Se 1…g6 2. f6, ed avremo un finale simile ad uno di quelli già indicati (post precedente); se 1…h6 2. g5).

2. Re5 Rf7 3. g5 Re7

(Se 3...g6 4. f6, e se 3. h6 4. g6+ ed in un caso o nell'altro avremo un finale simile ad uno di quelli già visti).


4. h5 e, facendo seguire questo tratto da g6, avremo lo stesso finale indicato nell'esempio antecedente (diagramma 1 post sopra).
Qualora il Nero giocasse 4...g6, allora 5. hxg6 hxg6; 6. f6+ con lo stesso risultato (diagramma 2 post sopra).”


You need Javascript enabled to view it.








E si è raggiunta la posizione del diagramma 1 post precedente, ma con il tratto al Nero, e il Re bianco in e5 invece che e6. Il Bianco vince sempre, vedere come.
Giorno: 21/02/2018, 07:13:34
Diagramma 4
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/p6p/4k3/8/4K3/8/P5PP/8 w - - 0 1

Capablanca:
"In tali casi la regola generale è di agire immediatamente sul lato dove si hanno forze superiori. Così avremo:

1. g4
Generalmente è consigliabile avanzare il pedone libero da opposizione.

1...a5
Il Nero avanza dall'altro lato ed il Bianco considera se sia il caso o meno di opporsi a tale avanzata. In questo caso specifico si vince in un modo o nell'altro, ma in genere tale avanzata dovrebbe essere ostacolata quando il Re si trova lontano.

2. a4 Rf6 3. h4 Re6

(se 3... Rg6, allora un semplice calcolo mostrerà che il Bianco va dall'altra parte con il suo Re, cattura il pedone in a5 e poi va a Donna col suo pedone molto prima che il Nero possa fare altrettanto.)

4. g5 Rf7 5. Rf5 Rg7 6. h5 Rf7

(6...h6 7. g6 ed allora i due pedoni si difendono l'uno l'altro ed il bianco può andare dall'altra parte col Re per catturare l'altro pedone.)

7. Re5

E' tempo, ora, d'andare dall'altro lato col Re, catturare il pedone nero e andare a Donna col proprio pedone.


You need Javascript enabled to view it.









Abbiamo visto un esempio tipico di questa specie di finali e lo studioso dovrebbe svilupparne le diverse posizioni simili che ne derivano."
Giorno: 24/02/2018, 06:32:05
UN PRINCIPIO CARDINALE

Diagramma n. 5


abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/p5p1/7p/6k1/8/7K/PP5P/8 w - - 0 1

Capablanca scrive:
”Nella posizione indicata sopra il Bianco può pattare giocando 1. b4 in base alla regola generale, e cioè di avanzare il pedone che è esente da opposizione.

Ma supponiamo che il Bianco, sia perché non conosce questo principio sia perché non ne apprezzi, in questo caso, sufficientemente il valore della sua applicazione, giochi: 1. a4

Allora il Nero può vincere giocando 1. a5 applicando uno dei principi cardinali dell'alta strategia scacchistica: una unità che ne trattiene due.
In questo caso un pedone verrebbe a trattenere due avversari. Lo studioso non attribuirà mai troppa importanza a questo principio; esso è applicabile in vari modi e costituisce una delle armi principali in mano di un maestro.

- L'esempio dato sarà sufficiente prova. Daremo alcune mosse della variante principale.

1. a4 a5 2. Rg2 Rf5 (la migliore, vedere perché)
3. b4 axb4 (la migliore) 4. a5 b3 5. a6 b2 6. a7 b1=D 7. a8=D De4+ 8. Dxe4 Rxe4

You need Javascript enabled to view it.











Ciò porta ad una posizione vinta per il Nero e che costituisce uno dei finali classici di Re e pedoni. Cercherò di spiegare l'idea che ne è la guida a coloro che non hanno familiarità con essa.”


Partendo dal diagramma n. 5 siamo arrivati a questa posizione:

UN FINALE CLASSICO
Diagramma n. 6

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/6p1/7p/8/4k3/8/6KP/8 w - - 0 1


”Nella seguente posizione la migliore linea di difesa del Bianco consiste nel tenere il proprio pedone dove si trova in -h2.
Non appena il pedone avanza la vittoria del Nero diviene più facile. D'altra parte il piano del Nero ( supposto che il Bianco non avanzi il pedone) si può dividere in tre parti.


La prima parte sarà portare il suo Re in -h3 , mantenendo al tempo stesso intatta la posizione dei suoi pedoni ( questo è della massima importanza poiché per vincere è indispensabile che alla fine il Nero sia in grado di avanzare il suo pedone più arretrato di uno o due passi a seconda della posizione del Re bianco).

1. Rg3 Re3 2. Rg2 (se 2. Rg4 Rf2 3. h4 g6 e vince)

2…Rf4 3. Rf2 Rg4 4. Rg2 Rh4 5. Rg1 Rh3

You need Javascript enabled to view it.









La prima parte e compiuta.”




La seconda parte sarà breve e consisterà nell’avanzare il pedone della colonna di Torre vicino al Re.

6. Rh1 h5 7. Rg1 h4
E così anche la seconda parte è ultimata.”


Dopo 7 mosse dal diagramma n. 6 siamo arrivati a questa posizione:

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/6p1/8/8/7p/7k/7P/6K1 w - - 0 1


La terza parte consisterà nel regolare l'avanzata del pedone di Cavallo in modo da giocare g3 quando il Re bianco si troverà in -h1. È ora evidente quanto sia necessario il poter muovere il pedone-g di uno o due passi secondo la posizione del Re bianco, come abbiamo già detto. In questo caso, siccome il tratto è al Bianco, il pedone-g sarà fatto avanzare di due passi poiché il Re Bianco, a suo tempo, sarà nell'angolo ; ma se ora la mossa fosse al Nero il pedone-g dovrebbe essere avanzato di un passo solo perché il Re bianco si trova in g1.


8. Rh1 g5 9. Rg1 g4 10. Rh1 g3 11. hxg3 (se 11. Rg1 allora 11…g2) 11…hxg3 12. Rg1 g2 13. Rf2 Rh2
e vince.


You need Javascript enabled to view it.










E' in questo modo analitico che lo studioso deve cercare d'imparare. In tal modo egli allenerà la sua mente a seguire una logica nel giudicare qualsiasi posizione. Questo esempio costituisce un eccellente allenamento, poiché è facile dividerlo in tre parti e spiegare il punto principale di ciascuna di esse. “