Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 16/07/2017, 23:23:14
Finali reali, Torre vs Torre
Un tipico finale in cui si concludono molte partite è: Torre vs Torre + una manciata di pedoni per parte, e un colore ha un pedone in più.
Questi finali normalmente sono vinti dal colore che possiede il pedone di vantaggio, in particolare se il pedone in più è lontano dal Re avversario. In questi casi è solo questione di tecnica per vincere. Già, ma com’è questa tecnica?

La partita che segue è riportata in molti libri come esempio sul come trattare questo tipo di finali, quando con Torre contro Torre si ha un pedone in più.

Alekhine obbliga l’avversario a spostare il Re per fermare l’avanzata del pedone passato, allontanandolo dai suoi pedoni uniti, in modo di poter penetrare con il proprio Re tra i pedoni avversari non più difesi dal monarca.
Sembra semplice a dirsi, ma bisogna stare molto attenti ai tempi. Basta sbagliare un tempo per non poter più vincere.

Alekhine – Capablanca, 1-0, Wch Buenos Aires 26.11.1927

You need Javascript enabled to view it.








Giorno: 21/10/2017, 21:14:43
Finali reali, Torre vs Torre
Giorno: 17/07/2017, 02:24:36
Averbakh – Matanovic, 1-0, Titovo Uzice 1966

In questa partita la situazione è più complessa in quanto i pedoni sono pari, quattro per parte, inoltre il pedone passato Bianco è meno distante e più controllabile che quello di Alekhine nella partita precedente, e il Nero minaccia di crearsi un suo pedone passato giocando p-g6>g5.
Ma, Averbakh vince lo stesso in poche mosse, vediamo come:


You need Javascript enabled to view it.










//


Questa che segue è la famosa partita del mondiale 2013 in cui Anand commise un errore (60. Ta4?) che li fece perdere una posizione patta.
Anche se Carlsen ha un pedone in più 60. b4 avrebbe pattato:
(60. Ta4? è la mossa n.20 nel pgn qua sotto.)

Anand – Carlsen, 0-1, Wch Chennai 16.11.2013

You need Javascript enabled to view it.










Da studiare come sarebbe potuta continuare la partita se Anand avesse giocato 60. b4 invece che 60. Ta4? come in partita.
Giorno: 18/07/2017, 23:10:51
finali
capablanca vince i finali vinti,patta o vince finali patti e patta o perde finali persi. Con me riuscirebbe perfino a vincere finali persi.
Giorno: 23/07/2017, 07:50:19
Altro esempio di Torre vs Torre e pedoni.
Il Nero ha un pedone in più, e grazie anche agli errori del Bianco si crea ben 2 pedoni passati.

Van Wely 2672 – Karjakin 2759, 0-1, Tata Steel 11.1.2014

Alla 45° mossa (13° nel pgn) il Nero da ossigeno al suo avversario giocando 45... g5?, mentre 45…a4 avrebbe mantenuto il vantaggio.

Alla 52° mossa (20° nel pgn) il Bianco perde giocando 52. g6? (52. Ta8 avrebbe mantenuto l’equilibrio).

You need Javascript enabled to view it.








Giorno: 23/07/2017, 09:39:17
Nella partita che segue la posizione è pari, sei pedoni per parte. Ma il Nero perde prima, subito un pedone, giocando 29…Rh7? (mossa n.2 del pgn) invece che 29…Tf8, che teneva il pedone e6; quindi con un pedone in meno alla 48° mossa gioca poi l'incauta 48…Rf6? (mossa n.21 del pgn), che permette l’ingresso della Torre bianca in e5 con la conseguente successiva creazione del pedone passato-a del Bianco (48…h5+ 49. Rf3 Rg7 avrebbe mantenuto l'equilibrio).

Harikrishna 2698 – Giri 2720, 1-0, Tata Steel 12.1.2013


You need Javascript enabled to view it.










//

In questa partita abbiamo 3 pedoni per parte, ma Carlsen che in quel momento aveva il punteggio elo più alto forse mai raggiunto in tutti i tempi, con il Bianco perde giocando 71. Th6? (71. c6 avrebbe pattato). Utile studiare perché.

71. Th6? è la mossa n. 9 nel pgn qua sotto

Carlsen 2872 – Ivanchuk 2757, 0-1, candidati Wch 29.3.2013


You need Javascript enabled to view it.








Giorno: 23/07/2017, 13:20:06
In questa partita il Bianco partendo da una posizione equilibrata con 6 pedoni per parte, riesce a guadagnare un pedone, ma il finale risultante di Torre e 3 pedoni vs Torre e 2 pedoni è difficile da sbloccare. Sembra che il Bianco non riesca a far progressi risolutivi. Ma poi il Nero sbaglia giocando 74…Rf8? che permette la determinante conquista della casa-f6 al Re bianco. Se il Nero avesse continuato a muovere la Torre (per esempio giocando 74…Ta5 75. h5 Tc5) lasciando il Re in g7, è difficile vedere come il Bianco poteva fare progressi.

74…Rf8? è la mossa n.30 nel pgn qua sotto

Aronian 2786 – Nakamura 2790, candita Wch, Mosca 17.3.2016

You need Javascript enabled to view it.










Il Nero abbandona.
Il Bianco minaccia: 84. e6 fxe6 85. fxe6 Tb1 86. e7 Tf1+ 87. Re6 Te1+ 88. Rd7 1-0
Giorno: 22/09/2017, 13:14:31
Le semifinali della coppa del mondo son finite con la qualificazione per la finale di Aronian e Ding Liren. Aronian ha eliminato M.V.Lagrave vincendo un finale di Torri ai tie-break lampo.

Nelle lampo non essendoci molto tempo per riflettere i giocatori spesso commettono errori e imprecisioni, tanto che si può dire che sovente a lampo vince chi sbaglia di meno, o perde chi sbaglia nel momento peggiore.
È il caso della partita vinta da Aronian. Prima Lagrave sbaglia una mossa di Re passando in svantaggio, ma Aronian non riesce ad approfittarne e la situazione si riequilibra, quindi nuovamente Lagrave sbaglia clamorosamente, regalando la partita ad Aronian.
A mio avviso è utile analizzare questa partita per lo studio di questo tipo di finale, cercando di capire dove i motori ci dicono che i giocatori hanno sbagliato, perché.

Aronian – V.Lagrave, 1-0, World Cup 2017, Tblisi 21.9.2017

You need Javascript enabled to view it.










mossa n.5 del pgn:
(40...Rc4? Permette l’avanzata del pedone-d bianco, d5 > d6, come succede in partita e il Bianco è in vantaggio. Era migliore 40…Re4 41. d5 Rxf4 = [41. Rf2 Rxf4 42. Te2=])


mossa n.12 del pgn:
(47. Rg5?! Il Bianco perde gran parte del vantaggio. Invece 47. d7 vinceva velocemente:
47. d7 Td8 48. Taxa2 Txa2 49. Txa2 Re4 50. e6 fxe6 51. Rg5 Txd7 52. Te2+ Rd3 53. Txe6 Tc7 54. Txg6+-
[49... Re6? 50. Td2 Txd7 51. Txd7 Rxd7 52. g4 hxg4 53. Rxg4 Re7 54. f5 gxf5+ (54... g5 55. Rxg5 Rf8 +-) 55. Rxf5 +-])


mossa n.19 del pgn:
(54…Ta8?? Permette al Bianco di promuovere a Donna. La difesa corretta era mettere le Torri sulla stessa traversa, la 4°, e il Bianco non poteva più giocare d7 o e7 perché si prendeva matto:
54... Taa4! 55. d7? Tg6+ 56. Rh5 Tg5+ 57. Rh6 Th4# (= 55. e7 Tg6+ -#2)
[54…Taa4! 55. Tf2+ Rxe6 56. Te2+ Rxd6 57. Texa2 =])
Giorno: 02/10/2017, 03:50:35
Al torneo open dell'Isola di Man, concluso domenica 1 ottobre, Anand è arrivato secondo a pari merito con Nakamura, totalizzando 7 punti. Carlsen ha vinto con 7,5 punti.
All’ultimo turno Anand ha conquistato il settimo punto vincendo un istruttivo finale di Torri.

Anand è finito contro una GM cinese in un classico finale di Torre vs Torre che molto spesso si verifica nelle partite dei tornei, in particolare nei tornei non professionistici: - Entrambi i giocatori oltre a una Torre hanno due gruppi di pedoni su i lati della scacchiera, e un giocatore ha un pedone in meno dell’avversario. -
Qua Anand offre un istruttivo esempio di come far fruttare il vantaggio di un pedone in questo tipo di finali.

Nota: L’avversaria cinese di Anand è una donna (campionessa del mondo 2016) che è da sottolineare, ha ottenuto un ottimo risultato in questo torneo pieno di top GM. La cinese si è classificata per spareggio tecnico 22esima, ma se si considerano i punti semplici che ha totalizzato è arrivata al quarto posto con 6 punti, insieme ad altri 11 GM uomini (tutti con 6 punti) di cui ben 5 con un elo superiore ai 2700 p. Un risultato eccellente!

Anand 2794 – Yifan Hou 2670, 1-0, open Isle of Man 1.10.2017
Dopo la 30° mossa del Nero:

You need Javascript enabled to view it.








Giorno: 10/10/2017, 17:01:07
Con due pedoni in più e il tratto, Caruana si impone su Kramnik all'Isle of Man Masters

Fabiano Caruana vs Vladimir Kramnik
Isle of Man Masters 2017
23.09.2017
1-0


You need Javascript enabled to view it.








Hai letto il regolamento?