Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 11/12/2016, 22:10:03
Non è tutto oro quel che luccica
Un finale alla Carlsen.
L’abilità di Carlsen nel giocare i finali è nota.
Il campione del mondo è veramente molto forte in questa fase delle partite.

Nella partita che segue Magnus, nientemeno che contro Kramnik, attua una bella manovra di Re per prevalere sul ex campione del mondo.

Kramnik-Carlsen, 0-1, Tata Steel W.a.Zee 28.1.2011

Dopo la 53° mossa di Kramnik la situazione sulla scacchiera è questa:

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 6B1/8/3k1p1p/3p2p1/4n1P1/4PK1P/8/8 b - - 0 1


Qua, Carlsen muove 53…Rc5 ( a differenza dei motori che giocano 53…Re5) iniziando una manovra di penetrazione con il suo Re verso la zona del pedone-h3 nemico:

You need Javascript enabled to view it.









0-1

Una bella e istruttiva manovra. Kramnik si difende bene, senza commettere errori e sembra, senza imprecisioni, ma il gioco di Magnus è però preciso e sovrastante, e alla fine Kramnik non può che abbandonare.

Ma la manovra di Carlsen era veramente inconfutabile?

”Non è tutto ora quel che luccica…”

Carlsen in questo finale gioca molto bene, attua una brillante manovra di penetrazione con il Re, calcolando con precisione i tempi, tuttavia l'analisi con i motori dimostra che la sua manovra non era inconfutabile e che qualche imprecisione nella difesa Kramnik la commessa.

Posizione dopo la 58° mossa del Nero:

Diagramma a1
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/8/B4p1p/3p2p1/6P1/2n1PK1P/8/3k4 w - - 0 1


In partita Kramnik gioca 59. Ab7?! mentre i motori preferisco 59. Ac8, perché?
Dopo 59. Ab7 Rd2 come giocato in partita il Nero minaccia …Cd1-Cxe3, il Bianco deve quindi rimanere con l'Alfiere sulla diagonale-a8/h1 per minacciare il pedone-d5 (se …Cxe3 Axd5). Ma l'Alfiere dopo 60. Aa8 o 60. Ac6 come giocato in partita non può più andare in a6 per ostacolare il passaggio del Re nero in f1 che “entra” nella retrovie nemiche.

image 1513

Dopo 59. Ac8 invece, se 59…Rd2 allora 60. Ae6, il Bianco minaccia il pedone d5 da “dietro”. Anche in questo caso l'Alfiere non può impedire il passaggio del Re Nero in f1, ma c’è una differenza fondamentale dalle varianti che seguono 59. Ab7. Vediamo:
59. Ac8 Rd2 60. Ae6 Re1 61. Af7 Rf1 62. Ag8 Rg1 63. Rg3 Ce4+ 64. Rf3 Cd2+
E abbiamo raggiunto una posizione simile a quella ottenuta in partita dopo la 64° mossa, con la differenza che qua l'Alfiere è in g8 mentre nella partita era in a8:

Diagramma a2
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 6B1/8/5p1p/3p2p1/6P1/4PK1P/3n4/6k1 w - - 0 1


In partita il Bianco giocò 65. Rg3 (64…Cd2+ 65. Rg3 Cf1+ 66. Rf3 Cd2+ 67. Rg3 Cc4 68. Axd5 Cxe3 ecc..), qua invece il Bianco può giocare 65. Re2 ed ora se 65…Cc4 allora 66. e4 ed il Nero non può prendere con 66…dxe4 altrimenti perderebbe il Cavallo (67. Axc4), mentre con l'Alfiere in a8 come in partita il Nero potrebbe prendere …dxe4 senza che il Cavallo rimanga in presa dell'Alfiere. Ora, dopo 66. e4 al Nero non potendo prendere, rimangono 66…Rh2, 66…Re5 o 66…Cd6, tutte non portano oltre alla patta:
59. Ac8 Rd2 60. Ae6 Re1 61. Af7 Rf1 62. Ag8 Rg1 63. Rg3 Ce4+ 64. Rf3 Cd2+ 65. Re2 Cc4 66. e4
- 66…Rh2 67. exd5 Rxh3 68. Ae6 =.
- 66…Ce5 67. exd5 Rg2 68. d6 =.
- 66…Cd6 67. exd5 Rg2 68. Ae6 Rh3 =

In questa situazione, dopo 59. Ac8 al Nero non conviene giocare 64… Cd2+ ma 64…Rh2:
59. Ac8 Rd2 60. Ae6 Re1 61. Af7 Rf1 62. Ag8 Rg1 63. Rg3 Ce4+ 64. Rf3 Rh2 65. Axd5 Cd6 66. h4 gxh4 67. Rf2 -/+ e il Nero rimane con un leggero vantaggio, ma anche in questo caso, non sufficiente ad ottenere più di una patta.

{Nota: dopo 59. Ac8 i motori giocano prima 61. Af7 e poi 62. Ag8. Perché non vanno subito in g8 con l'Alfiere? È una questione di tempi. Vediamo cosa succederebbe se giocassero subito 61. Ag8:

[(59. Ac8 Rd2 60. Ae6 Re1 61. Ag8?! Rf1 62. Af7 Rg1 63. Rg3 Ce4+ 64. Rf3 Cd2+) e abbiamo raggiunto una posizione simile al diagramma a2, con la differenza che l'Alfiere è in f7 e non in g8. Ora 65. Re2? non serve più perché seguirebbe 65…Cc4 66. e4 Ce5 il punto, l'Alfiere in f7 è attaccato da Ce5 e il Bianco deve prendere con 67. Axd5 finendo in una posizione persa:

Diagramma a3
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/8/5p1p/3Bn1p1/4P1P1/7P/4K3/6k1 b - - 0 1


67…Rg2 68. Ae6 Rxh3 -+
Con l'Alfiere in f7 65. Re2 non serve più, al Nero conviene giocare 65. Rg3, finendo nella posizione, persa, della partita: (59. Ac8 Rd2 60. Ae6 Re1 61. Ag8?! Rf1 62. Af7 Rg1 63. Rg3 Ce4+ 64. Rf3 Cd2+ 65. Rg3 Cf1+ 66. Rf3 Rh2 -+).
Se il Bianco dopo 61. Ag8 invece di giocare 62. Af7 muove 62. Ae6 è ancora peggio, perché rischia di finire “inforchettato” dal Cavallo nemico:
(59. Ac8 Rd2 60. Ae6 Re1 61. Ag8?! Rf1 62. Ae6? Rg1 63. Rg3 d4 64. exd4? Ce2+ 65. Rf3 Cxd4+) e l'Alfiere se ne va!]

Quindi i motori giocano prima 61. Af7 e poi 62. Ag8, spostano l'Alfiere in 2 tempi, per arrivare nella posizione del diagramma a2 con l’Alfiere in g8, in quanto muovendo subito 61. Ag8 dovrebbero poi posizionare l'Alfiere in f7 o e6, cosa che come abbiamo visto non è molto salutare per il Bianco.}


Dunque 59. Ac8 è migliore di 59. Ab7 giocata in partita e permette al Bianco di lottare per la patta. Ma, c’è di più, il Bianco poteva contrastare la manovra del Nero già prima della 59° mossa, giocando 57. Ad3 invece che 57. Ab7 giocata da Kramnik:

Diagramma b posizione dopo la 56° mossa della partita
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/8/B4p1p/3p2p1/6P1/1kn1PK1P/8/8 w - - 0 1


57. Ad3 Rb2 58. Af5 Rc1 59. Ah7 Rd2 60. Ag8 Re1 61. Ae6 Rf1 62. Ag8 Rg1 63. Rg3 Ce4+ 64. Rf3 Cd2+ e abbiamo raggiunto la stessa posizione del diagramma a2.
(Se 63…d4 64. exd4 Ce2+ 65. Rf3 Cxd4+ 66. Rg3 Ce2+ 67. Rf3 Cc3 68. Rg3 Ce4+ 69. Rf3 Cd2+ 70. Re2 Cf1 =- il Neeo è on vantaggio, ma non sufficiente per vincere).
//

Concludendo, Carlsen ha giocato questo finale con precisione e freddezza, ma la sua manovra non era inconfutabile e i motori ci dicono che Kramnik qualche imprecisione l'ha commessa. D'altronde considerare tutte queste analisi durante la partita è una cosa umanamente impossibile.

Sono rare le partite in cui il vincitore prevale esclusivamente per i propri meriti senza nessun demerito dell’avversario. Una di queste rare partite è la Fischer – Taimanov di cui avevo già scritto in questo forum (vedere link a fine post).
Fischer, che forse non era umano, ma che sicuramente per un certo periodo è stato più forte con gli scacchi di qualsiasi altro essere umano, in questa partita gioca nel finale una manovra vincente sconfiggendo autorevolmente il suo avversario; Taimanov (da cui prende il nome una variante della Siciliana) si difende bene, non sbaglia nulla, non commette imprecisioni ma, la manovra di Fischer è semplicemente inconfutabile, non c’è difesa possibile:

Fischer – Taimanov, 1-0, t. Candidati Vancouver 25.5.1971

You need Javascript enabled to view it.









1-0

Discussione Fischer-Taimamov in questo forum: - FTaidiscuss -

Download pgn partita completa Kramnik-Carlsen con varianti nel finale: - KCarlsenpgn -
Giorno: 10/07/2020, 22:21:43
Link sponsorizzati
Giorno: 12/12/2016, 12:10:11
Correzione>
Nel commento sotto il diagramma a3 ho scritto: "Con l'Alfiere in f7 65. Re2 non serve più, al Nero conviene giocare 65. Rg3".
Ovviamente era:
"al Bianco conviene...".

Per quanto rilegga e controlli, mi sfugge sempre qualche errore dho.gif