Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 22/11/2018, 03:30:01
Puzzle del 22/11/2018
Questa posizione è stata giocata durante l'evento Chess.com Isle of Man Open - Masters il 28/09/2017. In questa partita si affrontano Jonas Lampert col Bianco (2514) e R. Vaishali col Nero (2329). Dopo 32. Qf3, Stockfish valuta la posizione a 2.63.

You need Javascript enabled to view it.









Il Nero sbaglia giocando 33...Ra1 con una nuova valutazione della posizione a 6.76 punti (differenza di 4.13 punti). Perché 33...Ra1 è una mossa sbagliata e qual è la migliore per il Nero?
(la soluzione, assieme alla partita, è riportata sotto)











La migliore mossa per il Nero è: 33...Rf8

You need Javascript enabled to view it.








Hai letto il regolamento?
Giorno: 25/10/2021, 16:12:58
Link sponsorizzati
Giorno: 24/11/2018, 11:02:00
....Perchè la giovanissima giocatrice indiana, da pochi mesi WGM, ha favorito l'incremento del vantaggio del Bianco non attenendosi alle regole; una di queste prevede il seguito all'azione migliore per anticipare/annullare le possibili minacce dell'avversario

Il vantaggio è quasi tutto per l'allineamento/posizionamento della Donna sulla casa f3 che minaccia di portare SM in due mosse (Negativa la sicurezza del Re)
Se si togliessero dalla scacchiera le due Donne il vantaggio, pur esiguo, e non solo per il P in più, sarebbe comunque del Bianco, e con .Tf4 avrebbe ulteriore propulsione TT+D o a un piano che vede la spinta e3-e4, quindi serve a poco o a niente la mossa 33. ..Ra1+ per l'inutile tentativo di bloccare il piano con più combinazioni oltre SM del Bianco e prendere il controllo della partita.

La mossa 33. ..Tf8 è essenziale per bloccare la minaccia .Dxf7+, ma sarebbe il Bianco a osservare con attenzione l'azione minacciosa che le porterebbe la . ..Tf5 oppure, perchè no, la . ..Dc1+; inalterato il suo vantaggio indicato dal CE principalmente per la cattiva sicurezza del Re motivata dal Pedone libero e6 con .Td7-e7 al cambio con la Te5....

Cordialità
Sapiens est, qui tacere novit.. Alibi