Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 10/06/2015, 16:30:31
La logica quantistica negli scacchi!
Dal momento che la questione suscita interesse, o meglio ha suscitato molto interesse considerato che ci sono molti threads di qualche anno fa che affrontano l'argomento, voglio riportare di seguito un problema molto interessante e non ancora trattato su questo forum. Cito testualmente:

«Se la distanza tra due punti è n passi, e faccio un passo lungo la linea che collega uno dei punti all'altro, allora ho accorciato la distanza di n-1 passi. Chi potrebbe mettere in dubbio questa affermazione geometrica elementare?

Un'analogia diretta con gli scacchi potrebbe essere la seguente: se in una posizione A c'è un matto in n mosse, e io gioco la mossa chiave e la migliore risposta della parte avversaria, nella posizione che segue (B), ci dovrebbe essere un matto in n-1 mosse. Questa conclusione apparentemente ovvia è, tuttavia, non sempre valida negli scacchi. Paradossalmente, ci sono alcune posizioni in cui A e B hanno, in termini scacchistici, un diverso passato. Qui un ruolo importante è giocato dalla convenzione che una cattura en passant è legale, in un problema, solo se può essere dimostrata mediante analisi retrograda.

La posizione ha una caratteristica molto particolare: non importa se vengono fatte due mezze mosse in avanti o indietro, si ha sempre un problema originale con un matto in due mosse, strano e affascinante allo stesso tempo.»


Anatolij Vasilenko & Alex Frolkin (Die Schwalbe, 1995)

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 4N3/p1p3pp/Rb5k/rp3P1P/6PR/1p1pK3/8/2B5 w - - 0 1

Dalla posizione del diagramma, risolvere:

(A) Posizione nel diagramma: matto in 2 mosse.
(B) Posizione dopo la mossa chiave e la migliore risposta per il Nero: matto in 2 mosse.
(C) Posizione prima delle ultime 2 mezze mosse: matto in 2 mosse.

Chiaramente il problema è molto noto e si trova sul web, sta nel buon senso e nella voglia di ragionare e capire, evitare un copia-incolla sensa senso della soluzione. Buon divertimento! ciao.gif
"Niente è più curativo di un gesto umano!" - Bobby Fischer
Giorno: 18/05/2022, 06:30:02
Link sponsorizzati
Giorno: 10/06/2015, 17:16:43
Questa è davvero simpatica, Riddick! zizi.gif

Punto A)

Dopo 1.Rxd3+ la risposta del Nero è 1...g5

Ma ora, "riazzerando" la posizione, il Bianco non può dimostrare quale sia stata l'ultima mossa del Nero, e quindi non può giocare 2.hxg6ep# e comincia un nuovo problema! biggrin.gifbiggrin.gif

Vediamo un po' il punto C) mmmm.gifmmmm.gifmmmm.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 10/06/2015, 17:50:37
Anche il punto C) mi era sembrato facile, ma purtroppo non è così! dho.gifdho.gifdho.gif

Con l'ultima mossa il Nero deve aver dato scacco, ma l'Alfiere è inchiodato sul proprio Re e non può essere arrivato in b6 alla mossa precedente.
Quindi il Nero deve aver fatto 0...e4xd3ep+ e allora la semimossa precedente deve essere stata necessariamente 0.d2-d4

Nella posizione

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 4N3/p1p3pp/Rb5k/rp3P1P/4p1PR/1p2K3/3P4/2B5 w - - 0 1


c'è effettivamente un #2 per il Bianco, ma qui la mia "logica" entra nuovamente in crisi, perché la posizione non mi sembra legale; come diavolo ha fatto ora il Re Bianco a trovarsi in scacco, visto che l'Alfiere doveva già trovarsi su una delle case b6-c5-d4 ? confused.gifconfused.gifconfused.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 10/06/2015, 22:05:11
la logica quantistica ??? chi aveva inserito questo nel 2014 non sa niente di quanti perchè non esiste una "logica" quantistica bensì una "meccanica", molto imprecisa ed approssimativa e che per spiegarla si adotta "la logica del KAOS"..già di per se 'kaos' la dice tutta.

Quello che è scritto nel primo post, ma che si legge nel link riportato sopra
Se la distanza tra due punti è n passi, e faccio un passo lungo la linea che collega uno dei punti all'altro, allora ho accorciato la distanza di n-1 passi. Chi potrebbe mettere in dubbio questa affermazione geometrica elementare?
altro non è che la "regola del quadrato" arcinota nel gioco degli scacchi.
Giorno: 11/06/2015, 00:21:59
A proposito di gatti e di stati quantistici...

Gli animalisti autriaci fanno causa agli eredi di Schroedinger: Articolo

A volte su Lercio sono geniali! biggrin.gif
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 11/06/2015, 06:59:34
Tornando al punto C), il pedone Nero potrebbe trovarsi anche in c4, anziché in e4. Chissà perché avevo pensato solo a quest'ultima possibilità... mmmm.gifmmmm.gifmmmm.gif

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 4N3/p1p3pp/Rb5k/rp3P1P/2p3PR/1p2K3/3P4/2B5 w - - 0 1


e questa sembrerebbe davvero legale: alla semimossa ancora precedente il Nero deve aver giocato c5-c4 dando scacco di scoperta, ed ora finalmente i conti tornano...

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 11/06/2015, 14:34:26
Con la buona volontà e passione di Luigi, bene o male, abbiamo un abbozzo di risposta ( tanta pazienza e tempo da dedicare non l'avrei avuto ), ma vorrei riproporre il quiz ai compositori Anatolij Vasilenko & Alex Frolkin ( sti due mattacchioni ) in questi termini:
- 1) diteci come è arrivata la torre del bianco in a6;
- 2) diteci come è arrivato il Re del nero in h6;
- 3) diteci come ha fatto il nero a "papparsi" tutti i pedoni del bianco sul lato di donna.

Ci sarebbe una quarta domanda : in questa posizione quante mosse ha fatto il bianco e quante il nero ? ...contate pure, facendo una 'analisi retrograda'

Perchè questa composizione non è credibile ed ha poco a che vedere con il gioco degli scacchi
Giorno: 11/06/2015, 15:40:19
1. a4 d5 2. c4 dxc4 3. b3 cxb3 4. Nc3 b5 5. Ne4 Na6 6. Nd6+ exd6 7. h4 Ke7 8. e4 Kf6 9. Qe2 Kg6 10. Qc4 Be7 11. a5 Bf6 12. g4 Bd4 13. f4 Bb6 14. Qc5 dxc5 15. h5+ Kh6 16. Rh4 Bxa5 17. Nf3 Bb6 18. Ne5 Qe7 19. Nc4 f5 20. Kf2 fxe4 21. Bg2 Nf6 22. Bxe4 Qxe4 23. Rxa6 Bd7 24. Nd6 Be8 25. Nxe8 Qe3+ 26. Kxe3 Rd8 27. Nxf6 Rhe8+ 28. Nxe8 Rd4 29. f5 Ra4 30. Kf3 Ra5 31. Ke3 c4+

La posizione è possibile! biggrin.gif
Giorno: 12/06/2015, 10:53:31
Caro Seleuco di Seleucia, chi ha inserito l'articolo (che tra l'altro hai puntualmente riportato nella discussione infischiandotene di quanto richiesto nel primo post) potrebbe anche conoscere poco di fisica quantistica, tuttavia il titolo scelto è chiaramente esemplificativo. L'articolo infatti non ha lo scopo di descrivere il gioco degli scacchi attraverso la meccanica quantistica, bensì intende fare una similitudine tra uno dei concetti della stessa, quale è l'indeterminazione, e alcune posizioni/problemi negli scacchi, in riferimento al fatto che un giocatore che osserva la posizione non può conoscere con certezza tutte le informazioni che gli occorrerebbero per continuare (anche se per correttezza dovrebbe essere fatta una distinzione tra eventi indeterminati e sconosciuti).

In merito alle tue affermazioni sulla meccanica quantistica, si evince chiaramente la tua assoluta ignoranza in materia. Se il tuo scopo come appare fosse quello di seminare inutili flame, tipico atteggiamento di alcuni nuovi iscritti (come te), verresti immediatamente bannato senza preavviso.

Chiedo pertanto di rimanere in topic e discutere del problema presentanto all'inizio del thread. ciao.gif
"Niente è più curativo di un gesto umano!" - Bobby Fischer
Giorno: 12/06/2015, 20:50:40
il link all'articolo. articolo del 2014 che è servito per aprire questo topic, si rifà ad un articolo in inglese del 2012 che a sua volta si rifà ad un libro che riportava le stranezze e stravaganze di alcuni compositori di quiz. Il quiz nasce perchè i due compositori, nulla sapendo della fisica dei quanti, parteciparono ad un concorso che come tema aveva "presentate una composizione motivandola come meglio credete, ma l'importante è che si presenti 'credibile' ". Quindi nessun flame...e si che il post di Carotino avrebbe dovuto suggererti qualcosa...