Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 18/12/2014, 13:23:18
Esercizi di tattica chiari e graduali
Il mio maestro di scacchi mi ripudia, solo perché una volta gli ho dato del cane. A parte che i cani sono animali bellissimi, e che l'uomo è tra le bestie la peggiore, in quel frangente avevo appellato così non lui in persona, ma lui in icona, ossia una delle sue sottopersonalità, particolarmente ermetica nei suoi consigli e insegnamenti. Apriti cielo!

Dovendomela sbrigare da solo, ho deciso di attenermi ai suoi vecchi suggerimenti: migliorare tatticamente svolgendo esercizi. Chiedo dunque a voi, dove posso reperire un piano di esercizi di difficoltà graduale, da n.c in poi, chiari nelle tracce e stampabili, così da essere riprodotti su scacchiera?

Non rispondetemi, vi prego, a casaccio. Questa faccenda non mi ingozza per niente e, se dovessi faticare anche per la ricerca, sicuramente desisterei. Abbiate a cuore i mie progressi e supportatemi.
Giorno: 22/02/2020, 11:41:41
Link sponsorizzati
Giorno: 21/12/2014, 10:54:43
Rispondetemi per favore. Non posso sempre soffocare i miei slanci tattici!
Giorno: 21/12/2014, 12:13:11
Ciao. Secondo me per il tipo di allenamento che chiedi andrebbe bene il libro Combinational Motifs di Maxim Blokh, oppure del suo software derivato CT-ART 3.0. I diagrammi sono suddivisi per motivi tattici e livelli di difficoltà. Entrambi sono reperibili facilmente, ma non chiedermi comebiggrin.gif...
Buona domenica
ciao.gif
Giorno: 21/12/2014, 13:23:20
Uhm, quindi devo reperirli da me... Va bene, ti ringrazio per i suggerimenti. Ah, hai notato, nel topic dei motori c'è scritto che in un torneo tra a e b vince a, mentre in un altro, sempre tra a e b vince b... Eccitante!!!
Giorno: 06/03/2015, 23:25:25
Caro Medievil, come stai? Ascolta un po', qui non risponde nessuno, trent'anni per avere un'informazione... Rimpiango Artemisio Filiberti, e ho detto tutto!

Sono in una fase di esercizi di tattica, potresti aiutarmi? Sto cercando una tipologia particolare di esercizi: non voglio sapere esattamente cosa fare, nel senso che mi sembra inutile cercare un matto sapendo in anticipo che c'è. Voglio degli esercizi senza traccia, ma che non abbiano una sola soluzione.

Esempio: posizione in cui muovendo XXX si può ottenere forte vantaggio. Ma in cui va bene anche muovere YYY o ZZZ. La soluzione deve elencare le tre mosse comunque buone e giocabili.

Mi sono spiegato? Esistono? Se no, qualcosa che si avvicina? Magari esercizi commentati, che spiegano perché muovere così e non coli.

Grazie!
Giorno: 07/03/2015, 06:15:50
Ho trovato particolarmente interessante l'approccio di Pachman nella sua trilogia ("Apertura, Medio gioco e Finale nella Moderna Partita a Scacchi"), dove ogni tema è introdotto con delle posizioni schematiche, ovvero delle posizioni in cui sono presenti solo gli elementi essenziali di ogni tema tattico (ma la stessa cosa la fa anche per molti motivi posizionali). Lo schema viene spiegato e sviscerato e in seguito ne mostra l'applicazione in partite reali, con particolarità ed eccezioni.
Trovo questo metodo più logico ed efficace la semplice risoluzione di tatticismi a casaccio, o suddivisi in maniera grossolana.

Un esempio di schema:

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 2q1r1k1/pp4pp/2p5/8/8/1P3pP1/P1PR1P1P/3Q2K1 b - - 0 1

Il Nero vince con 1... Dh3 2.Df1 (2.Dxf3 Te1+) 2... Te1!
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 07/03/2015, 11:40:25
Ciao QFWFQ
Da quando sono rientrato nel mondo degli scacchi, sto cercando il primo libro delle combinazione della Sahovski...Quello a mio avviso farebbe il caso nostro... Io mi allenai con quello oltre trent'anni fa, me lo ricordo bene e non mi dispiaceva (me lo hanno preso in prestito e mai restituito).
Gli altri che ci sono in giro, alcuni dei quali li trovi gratuiti sul web, vanno anch'essi bene, ma a me piace il cartaceo e la materia del libro, nonché avere l' originale... Non so perché ma riesco a studiarci meglio... Sono all'antica!
Ma tu che sei un giovanotto potrebbe andarti meglio. ciao.gif
Giorno: 07/03/2015, 13:01:53
Ma scusa, Ciak, chi ti dice che io sia un giovanotto? Al contrario sono di antico pelo, canuto in testa e tra le gambe. Te lo assicuro, sono un vegliardo.

Venendo ai vostri preziosi consigli, c'é un grosso problema: al momento non ho soldi da spendere, ma neanche cinque euro. Devo cercare qualcosa su internet, ma che sia facilmente reperibile, in quanto non ho a disposizione un pc, ma solo lo smartphone, che detesto e riesco a usare a malapena.

Non potreste linkarmi qualcosa? Anche in privato, si intende. Magari via posta! Sento che l'empito tattico non durerà ancora a lungo senza essere incentivato.

Vi ringrazio cordialmente.
Giorno: 07/03/2015, 15:35:20
Caro Qfwfq, il problema è, detto papele papele, che la soluzione di un quiz tattico richiede un UNICA mossa vincente! Le altre che ci possono essere nella posizione test, seppur buone, sono comunque inferiori, ossia che non ti danno una vittoria immediata.
In simbologia direi che la mossa vincente è quella che ti da un +-(posizione vinta) le altre che ti danno un discreto vantaggio possono comunque non FARTI VINCERE...
Il tipo di quiz che tu richiedi è del tipo QUIZ STRATEGICO; ossia in una data posizione sono possibili + mosse che vanno altrettanto bene per un piano di gioco.
Ma qui si parla di TATTICA, e la tattica è fatta la maggior parte di colpi d'occhio in combinazioni violente, dove basta un errore o una PERDITA DI TEMPO per perdere la partita!
Anche se il più delle volte non è facile discernere fra tattica e strategia in una data posizione, in genere la tattica ci porta spesso ad una soluzione + immediata rispetto ad una soluzione a lungo termine come quella strategica...Non so se sono stato chiaro.
La tattica porta in genere al guadagno immediato di materiale, mentre la strategia, essendo possibili + piani, porta solo a piccoli vantaggi che possono concretizzarsi o no in futuro.
Inoltre ricorda che una posizione tatticamente vincente dipende sempre da una POSIZIONE SUPERIORE, ossia dove il nostro vantaggio è tale da permetterci di scegliere fra + mosse vincenti...ma negli scacchi anche la posizione superiore è un fattore temporaneo se non viene ben sfruttata dalla tattica appunto...
biggrin.gif
Che io sappia, non credo che esistano libri sul tema da te presentato, mi adopero per una ricerca e ti faccio sapere!
Ciao!ciao.gif
Giorno: 07/03/2015, 16:48:02
Ma scusa, come ti permetti ti darmi lezioni basilari, addirittura su concetti fondamentali come quelli di "tattica" e "strategia"? Pensi forse di avere a che fare con una carogna incompetente, uno proprio 'ai piedi di cristo'? Roba da matti...

Naturalmente sto scherzando. Non ho mai fatto mistero della mia totale ignoranza scacchistica, e non inizierò certo oggi. Guardiamo il calice mezzo pieno: posso edificare delle fondamenta solide e durature. Ti ringrazio pertanto, Medievil (ogni aggettivo sarebbe pleonastico), per la tua chiara spiegazione, essa mi ha illuminato e ha spazzato via in un solo colpo tanta confusione che avevo in testa.

Dunque, "tattica" riguarda tutto ciò che può condurre a vantaggi/svantaggi concreti e immediati, diciamo pure alla perdita di materiale. Dire che una posizione presenta tatticismi relativi al tale pezzo, significa che quel pezzo è debole o che potrebbe essere soggetto a meschine strumentalizzazioni per ottenere altro. Messa in questi termini, se ne ricava che il bestiario comprendente nomi quali 'forchetta', 'inchiodatura', 'infilata', 'soppressata' ecc. altto non è che una lista di temi tattici. È così?

La strategia implica invece il sapere cosa fare a lungo termine, ma anche essere in grado di leggere cosa sta pianificando il nostro avversario. Così, su due piedi (ma essendo seduto dovrei dire: su due natiche), mi sorge spontanea... una riflessione: la tattica è una conseguenza della strategia. Voglio dire, se possiamo anche solo ipotizzare che a gioco corretto di entrambi i contendenti la partita finisce quasi sempre patta, ciò significa che, sempre a gioco corretto, l'unico tatticismo possibile sarà il 'cambio'; e che laddove ci si imbatterà in un tatticismo diverso, NON DOVUTO A SVISTE O ERRORI, ciò sarà dovuto al prevalere della strategia, cioè del piano, di uno dei due giocatori. È così?

Comunque, riflessioni a parte, capire questa differenza mi ha reso subito piu consapevole. Devo naturalmente migliorare la tattica, ma non devo trascurare la strategia.

Dove reperire gli esercizi per entrambi gli ambiti?