Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 16/06/2010, 10:38:18
per tutti

esistono molti esercizi che propongono la scelta multipla. Questo è istruttivo perchè motiva le singole scelte. Ogni scelta apparentemente è perfetta. Abbiamo 3 piani equivalenti? No Qui come in politica l'importante è "saperla raccontare", solo un piano è giusto... inoltre a volte un piano sembra buono ma è irrealizzabile...
Sono molto interessanti anche le motivazioni della soluzione... aspettiamo qualche giorno.

ciao.gif
Giorno: 22/01/2022, 08:44:21
Link sponsorizzati
Giorno: 16/06/2010, 14:13:38
Secondo me il piano C è buono: io replicherei Cxd5, seguita da Tc1; inizialmente avevo pensato però all'Arrocco corto, che permetteva di concludere lo sviluppo e portare una torre in gioco, e poi sempre Cxd5, Tc1 ecc.

Ghiceda, facci sapere la risposta!
Una mossa cattiva può rovinarne 40 ben giocate (Israel Albert Horowitz)
Giorno: 16/06/2010, 21:24:59
A me sembra che il piano a) non funzioni perchè il nero ha una presa intermedia:
11. Axb8 Cxc3
che elimina il C che avrebbe dovuto portarsi in c5.
Giorno: 16/06/2010, 21:31:51
Sul piano b) invece credo che si possa avere:
11. Ag3 f5
che impedisce e4 anche se lascia un pedone arretrato in e6.
Giorno: 17/06/2010, 00:35:02
grazie per la partecipazione. Esprimiamo delle idee, per arricchire il contributo... è per tutti. I bravi sorrideranno di questo banale esercizio, ma possono dare spunti di riflessione per gli altri. Altrimenti.... tanto vale buttare lì l'esercizio e la soluzione insieme e... ognuno per sè. Oppure dirvi il titolo del libro e chi vuole se lo va a comprare.
Personalmente ammetto candidamente che l'esercizio l'ho sbagliato in pieno. Capita.

Buttatevi pure sulle varianti ma i piani sono esposti secondo idee strategiche. Le condividete? sono tutte giuste o qualcuna giusta ma male applicata?

@Blund: un autore americano, Soltis, afferma che le varianti vanno calcolate fino in fondo. Quando ci si ferma? quando non ci sono prese forzate o forzanti e quando l'avversario non ha una buona mossa (significativa che possa seriamente impensierirci). Questo significa che certe varianti possono essere anche molto lunghe e altre cortissime. Nella tua variante contro il piano A: 11 Axb8 Cxc3 è vero che elimini il cavallo ma devi calcolare ancora un pò: 12 Dxc3 Txb8 13 Dxc6 e perdi il pedone c6. Ma potresti avere adesso delle buone mosse che giustificano il sacrificio, se non ne trovi e non riesci a migliorare la variante allora la tua mossa candidata 11...Cxc3 è da scartare...
Nella tua analisi contro il piano B la variante che hai proposto a mio avviso è sufficientemente lunga. IL bianco non ha immediate mosse buone o forzanti Però analizzando la posizione hai creato un'altra casa debole in e5 e in e6 come se la casa c5 non bastasse. Inoltre il tuo alfiere campo chiaro ha un margine di manovra ridottissimo. Il bianco non ha debolezze evidenti. Non riuscirà a fare la spinta che si è ripromesso ma ora troverà nuovi spunti di gioco, e il nero da che parte attacca adesso? con che piano, che prospettiva?

Chiarisco che il mio intervento è solo per provocare un poco, posso aver detto una sbadilata di cazz..., attendo qualche contraddittorio...

ciao.gif
Giorno: 18/06/2010, 00:01:36
Riguardo alla soluzione a) credo che ci possa essere compenso per il pedone. Riporto un paio di linee in attesa che vengano smontate:

1. Bxb8 Nxc3 2. Qxc3 Rxb8 3. Qxc6 Qa5+ 4. Qc3 b4
5. Qc5 Qxc5 6. dxc5 Bxb2 7. Rd1 Bc3+ 8. Nd2 Rfc8
e il nero recupera il pedone e minaccia di guadagnarne uno lui.

Oppure
1. Bxb8 Nxc3 2. Qxc3 Rxb8 3. Qxc6 Qa5+ 4. Nd2 Rfc8
ed il nero dilaga sull'ala di donna
Giorno: 18/06/2010, 23:33:46
SOLUZIONE
Bene, credo giunto il momento di concludere l’esercizio con le soluzioni. Un ringraziamento a chi ha partecipato.
Per facilitarvi la lettura ripropongo i singoli piani con la loro soluzione. Non credo che valga molto aver indovinato, l’utilità è leggere e rileggere il testo (magari usando una scacchiera) per capire il contenuto. Questo ci aiuterà a guardare con occhi nuovi alle nostre prossime partite. Nel successivo post vi propongo la conclusione della partita con i commenti dell’autore.
L’autore dell’esercizio è Pietro Ponzetto, la partita realmente giocata è Tartakower vs Frydman (Lodz, 1935)
Giorno: 18/06/2010, 23:35:07
PIANO A
Piano A: occupare la casa debole c5
Dall'analisi della posizione deducete che le debolezze più rilevanti nella struttura del nero sono il pedone c6, arretrato, fissato e posto su colonna aperta e la casa debole c5, che qui coincide con la casa di fissazione del pedone c6. Per contro il nero minaccia ...Cxf4 che arrecherebbe gravi danni alla conformazione dei vostri pedoni. Per parare questa minaccia non vi piace l'idea di perdere un tempo ritirando l'Af4. Decidete così di giocare 11.Axb8 basandovi sulle seguenti ragioni: 1° non dovete perdere un tempo per sventare la minaccia del nero, 2° eliminate il Cb8, difensore del pedone c6, 3° il Cb8 avrebbe potuto, in futuro, controllare la casa c5 rendendo più difficile l'occupazione duratura della medesima. Dopo 11...Txb8 vi ripromettete di occupare immediatamente la casa c5 con la manovra Cc3-e4-c5. Presumibilmente la partita continuerà: 12. Ce4 Db6 (il nero deve difendere il pedone c6, ora attaccato dalla Dc2) 13.Cc5, e la vostra posizione è senz'altro superiore. In seguito potrete organizzare con calma l'attacco contro il pedone c6.

SOLUZIONE
Commettete un grave errore strategico se pensate di risparmiare un tempo giocando 11. Axb8. Infatti il cambio di un pezzo sviluppato (l’Af4) per uno da sviluppare (Cb8) provoca guadagno di tempo per l’avversario, non per voi! Nella posizione in esame indubbiamente avete un leggero vantaggio di sviluppo: quasi tutti i vostri pezzi sono sviluppati e siete pronti per arroccare. Dopo 11 Axb8, Txb8 la situazione si ribalta: voi dovete ancora arroccare mentre il nero ha già ultimato lo sviluppo! Tuttavia questo errore di valutazione non è di per se stesso sufficiente per bocciare questo piano poiché l’occupazione della casa c5 potrebbe ben valere la perdita del leggero vantaggio di sviluppo. In sede di analisi non avete considerato che il nero può impedire la realizzazione del vostro piano. Vediamo: 11 Axb8?! Txb8 12 Ce4? Af5! Rendendo impossibili sia 13 Cc5 sia 13 Dxc6. Per dare un senso al tentativo di occupazione della casa c5 dovreste allora continuare con 13 Cfd2, ma in questo caso paghereste il ritardo di sviluppo: 13…e5! 14 dxe, Axe5, con vantaggio del nero dato che la continuazione 15 Dxc6 Cb4 è davvero temeraria.
Giorno: 18/06/2010, 23:36:00
PIANO B
Piano B: conquista del centro
Dato che il nero con la sua 7° mossa (7...dxc4) ha abbandonato il controllo dell'importante casa centrale e4, pensate che il piano strategico più rispondente alo spirito della posizione sia di conquistare il centro con la spinta e3-e4. Dopo questa spinta il nero dovrà probabilmente cambiare i cavalli (Cd3xc3) e, con bxc3 avrete rinforzato il punto d4 che si era indebolito per la spinta e3-e4. Prima di realizzare questo piano dovete però rimuovere l'Af4, ora attaccato dal Cd5. Decidete così di giocare 11.Ag3, preparandovi a continuare con e3-e4. Un plausibile seguito potrebbe essere 11...Da5 12 00 (non subito 12 e4 Cxc3 13 bxc3 c5 e il nero ha controgioco) 12...Cd7 13 e4 Cxc3 14 bxc3 e il bianco è padrone del centro. Solo in caso di 11...b4 12 Ca4 i vostri obiettivi diventeranno del tutto analoghi a quelli del piano A (debolezza della casa c5 e del pedone c6).

SOLUZIONE
In questo piano risulta errata la convinzione che, per conquistare il centro, sia necessario rinforzare il pedone d4 con la presa bxc: così facendo si indebolisce sensibilmente la casa c4 e si annulla la debolezza del pedone c6. Seguiamo la vostra analisi: 11 Ag3, Da5 12 00, Cd7 13 e4 (indubbiamente qui è più forte 13 Cxd5, cxd 14 Ac7, Tfc8 15 Tfc1, con vantaggio del bianco) 13 …Cxc3 14 bxc: raggiunta questa configurazione di pedoni resta ancora da dimostrare che il bianco abbia un effettivo vantaggio. Il nero infatti può reagire attivamente con 14… c5 15 d5 Ag4, oppure cercare di insediarsi stabilmente con un pezzo in c4. Egli può comunque attuare questa strategia in modo più preciso: 11 Ag3, Cxc3 12 bxc, Cd7 13 e4, Cb6 disponendosi a prendere possesso della casa c4. In posizioni di questo tipo la supremazia centrale del bianco non è così vantaggiosa come potrebbe sembrare a prima vista: la debolezza della casa c4 e la chiusura della colonna c sono elementi che favoriscono il nero. La struttura del bianco sarebbe migliore se il pedone c3 si trovasse in b2.
Giorno: 18/06/2010, 23:37:17
PIANO C
Piano C: sfruttare il vantaggio di sviluppo tramite la conquista del centro o l'apertura della colonna "c"
Come nel piano A non volete perdere un tempo per ritirare l'AD ma, d'altra parte, non giudicate favorevole il cambio dell'Af4 per il Cb8. Ritenete di avere un leggero vantaggio di sviluppo e pensate di poter trasformare questo elemento in iniziativa tramite un'alterazione della struttura strategica del nero. Decidete di giocare 11 Cxd5. Questa mossa comporta due diversi piani di gioco secondo che il nero riprenda di pezzo o di pedone. 1° in caso di 11...Axd5 (11...Dxd5 è più o meno equivalente) volete continuare con 12 e4. Avete così ottenuto lo scopo del piano B senza dover muovere l'Af4 e avendo per di più mantenuto aperta la colonna sulla quale si trova il pedone debole c6. La replica 12...Da5 è confutata da 13 Ad2 che guadagna un pezzo. 2° In caso di 11...cxd5 imponete la formazione di un elemento strategico di primaria importanza: la colonna "c" aperta. Pensate di poter sfruttare questo elemento grazie alla facilità con cui potete mettere in comunicazione le torri e tramite un gioco di pressione contro il pedone b5. Infatti dopo 11...cxd5 12 00 (non 12 Ab5? Da5+ ecc.) 12 ...Db6 13 Db3, arriverete per primi a conquistare la colonna "c".

SOLUZIONE
E’ il piano corretto: se il nero riprende in d5 di pezzo, dopo la spinta e3 –e4 avete ottenuto lo scopo di conquistare il centro con guadagno di tempo e senza i difetti che abbiamo osservato nel piano B. Se invece il nero riprende in d5 di pedone le vostre considerazioni sono precise in quanto, dopo 11 Cxd5, cxd 12 00, Db6 13 Db3, il nero deve perdere un tempo per difendere il pedone b5 e ciò vi consente di occupare la colonna c e di preparare la manovra di raddoppio mentre il nero non è pronto a contrastarvi.