Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 09/04/2018, 22:55:16
Certificato medico NON Agonistico
Ciao a tutti smile.gif
Pensando di fare il tesseramento alla FSI (per partecipare finalmente nei tornei a tavolino) mi è sorto un piccolo dubbio. dho.gif
Negli ultimi giorni mi hanno detto che forse serve il certificato medico "non agonistico" al momento del tesseramento.
Essendo maggiorenne lo devo fare o serve soltanto a chi è minorenne? Qualcuno di voi mi sa dare qualche dettaglio?
Prima di andare dal medico e pagare volevo esserne sicuro.

Grazie mille in anticipo a chi risponderà. ciao.gif
Gli scacchi tengono prigioniero il giocatore, incatenano mente e cervello così che la libertà del più forte soffra. - Albert Einstein
Giorno: 18/09/2018, 17:58:52
Link sponsorizzati
Giorno: 10/04/2018, 12:14:33
In un mondo perfetto andrebbe fatta e prima o poi tutti dovremo adeguarci alle nuove normative.

Dunque

Se sei di categoria almeno Maestro Fide la certificazione va fatta agonistica dal medico sportivo.

Mentre per tutti gli altri è sufficiente la certificazione sportiva non agonistica. Può essere rilasciata dal medico curante.
Per il costo dipende dal medico curante.

circolare del CONI Prot.
0006897/16 del 10.06.2016,


Per i minorenni è sempre gratuita nelle elementari mentre nelle medie se prevista nel piano formativo.
Giorno: 10/04/2018, 12:29:22
Solo per la precisione, il Coni esenta gli scacchisti dal presentare il certificato medico, raccomanda solo una visita prima dell'inizio dell'attività. La FSI (e può farlo!), obbliga a presentare il certificato medico non agonistico fino al Maestro Fide, quello agonistico per tutti gli altri. Detto ciò ci sono miriade di circoli che tesserano senza richiedere nessun certificato...
Giorno: 10/04/2018, 12:34:03
Il CONI, in accordo con il Ministero della Salute, tramite la circolare 0006897/16 del 10.06.2016 ha indicato quali siano le discipline sportive per le quali non è necessario dotarsi di certificato medico.
La circolare ha previsto tre categorie di tesserati non agonisti:

a.Tesserati che svolgono attività sportive regolamentate;
Obbligo di dotarsi di certificato medico.

b.Tesserati che svolgono attività sportive che non comportano impegno fisico;
discipline per le quali non è più necessario dotarsi di certificazione medica, nonostante sia comunque raccomandato un controllo:

• Discipline degli Sport di Tiro (Tiro a segno, Tiro a volo, Tiro con l’arco, Tiro Dinamico Sportivo);
• Discipline del Biliardo Sportivo;
• Discipline delle Bocce, ad eccezione della specialità volo di tiro veloce (navette e combinato);
• Discipline del Bowling;
• Discipline del Bridge;
• Discipline della Dama;
• Discipline dei Giochi e Sport Tradizionali (discipline regolamentate dalla FIGEST);
• Discipline del Golf;
• Discipline della Pesca Sportiva di superficie, ad eccezione della specialità del Long Custing e del Big Game (Pesca d’altura);
• Discipline degli Scacchi;
• Disciplina del Curling e dello Stock sport;
• Le altre attività facenti capo alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate e agli Enti di Promozione Sportiva il cui impegno fisico sia evidentemente minimo (ad es., Aeromodellismo, Imbarcazioni Radiocomandate, Attività sportiva Cinotecnica)

c.Tesserati che non svolgono alcuna attività sportiva
persone che, pur essendo tesserate presso Federazioni, Discipline Associate o E.P.S., non svolgono attività sportiva, per le quali non dovrà essere richiesto il certificato medico.



Circolare CONI Certificati Medici 10 giugno 2016

Ministero Salute
Giorno: 13/04/2018, 18:17:39
Intanto grazie a chi ha risposto. smile.gif
Quindi, secondo la Legge, non è obbligatorio? Dall'ultima risposta mi è sembrato di capire di no. Però facendo qualche ricerca nel web ho letto che il CONI lo richiede. Comunque vedrò cosa mi diranno al momento del tesseramento.
Ciao e buon gioco a tutti! ciao.gif
Gli scacchi tengono prigioniero il giocatore, incatenano mente e cervello così che la libertà del più forte soffra. - Albert Einstein
Giorno: 13/04/2018, 19:14:34
Per maggior chiarezza: la FSI, consapevole del protocollo sopra menzionato (CONI Prot. 0006897/16), ha nominato una commissione medico scientifica e ha deciso diversamente (Art. 1.2 del NTS FSI).
Il certificato medico sarebbe richiesto.
Il condizionale è d'obbligo perché, come diceva Maffi, le ASD in genere non lo richiedono.