Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 14/07/2014, 16:39:52
Tesseramento
Ciao a tutti, avrei intenzione di partecipare a breve al mio primo torneo di scacchi ed avrei alcuni dubbi. Premetto che ho fatto qualche ricerca sul web, ma non sono riuscito a trovare nulla di realmente esauriente. La cosa che vorrei sapere è come funziona il tesseramento: basta che mi presenti al torneo e posso fare l'iscrizione li? Oppure va fatta in anticipo?
Grazie in anticipo a chiunque sia disposto a darmi una mano.
Anche un orologio rotto segna l' ora giusta due volte al giorno
Giorno: 19/09/2021, 15:54:49
Link sponsorizzati
Giorno: 14/07/2014, 17:15:42
Il problema non è il tesseramento (basta che paghi, fanno tutto lì all'istante) ma come giocherai al torneo zizi.gif!
Io mi preoccuperei di quello, semmai.
Alcune cose DA FARE:
1)mani sotto il q-lo: il principiante ha la tendenza a muovere istintivamente e non sfruttare tutto il tempo a disposizione (ho visto gente perdere in 20 mosse con ancora il 95% del tempo a disposizione)
2)passeggiare tra una mossa e l'altra: stempera la tensione aumenta anche l'ossigenazione del sangue,il che aiuta specie dopo varie ore di gioco
3)guardare l'avversario: anche il più navigato dei giocatori tradisce piccoli segnali da cui si può capire come giudica la sua posizione, anche quando finge
Giorno: 14/07/2014, 18:37:44
Allora, per quanto riguarda il tesseramento non hai nulla di cui preoccuparti: ricordo che al mio primo torneo ha fatto tutta l'organizzazione (sarai ovviamente tesserato col circolo che organizza l'evento).

Concordo comunque con i consigli che ti ha dato Orcodituapse e rilancio con un trucchetto psicologico che per un principiante, ma anche per qualcuno più esperto, non fa mai male:

Medita. Ti consiglio di inserire la meditazione nel tuo rituale mattutino perché è davvero utile!
Cerca su internet per capire come fare se vuoi, ma in generale metti un timer non troppo intrusivo, fissandolo a 10 minuti e aumentandolo nei giorni successivi fino a 15/20, siediti comodo su una sedia con gli occhi chiusi e porta la tua attenzione sul respiro. Non forzarlo, semplicemente lascialo andare in modo naturale e "osservalo", osserva l'addome che si alza e si abbassa. Ogni volta che ti distrai riporta l'attenzione sul respiro, e lascia succedere il resto (pensieri, emozioni ecc. hanno tutti spazio per "accadere", tu ti concentri sul respiro). Sperimenterai una pace interiore notevole e una concentrazione profonda, entrambe caratteristiche essenziali per un'attività come gli scacchi.
Giorno: 14/07/2014, 19:31:16
Vi ringrazio anzitutto per i chiarimenti. Per quanto riguarda i consigli, beh, che dire... Li seguirò di certo, ma in fondo l'unica cosa che spero è di essere all'altezza, visto che franzamente non ho idea di quale sia il livello generale biggrin.gif
Anche un orologio rotto segna l' ora giusta due volte al giorno
Giorno: 14/07/2014, 20:17:59
Da quello che scrivi penso che troverai il livello molto alto, ma non ti scoraggiare e divertiti.
Se perderai prova ad analizzare la partita con chi ti ha battuto, sicuramente ci sarà sempre da imparare.
Il mio primo torneo ero arrivato tra gli ultimi, ma ricordo con grande felicità quel periodo!
Tienici aggiornati!
Giorno: 15/07/2014, 19:02:13
Tranquillo per quanto riguarda il livello degli avversari: turno per turno sarai accoppiato con giocatori che hanno il tuo stesso score al torneo e che, quindi, hanno indicativamente la tua stessa performance elo per quel torneo cool.gif (vabbè, ovviamente per la maggior parte di essi non sarà il primo torneo e quindi avranno più esperienza, ma è giusto per farti capire che i giocatori che incontrerai volta per volta non avranno un livello di gioco trascendentale).

In ogni caso, va lì e divertiti! Io al mio primo torneo ho fatto 3 punti su 8 però mi sono divertito e ho imparato un sacco di cose! ciao.gif
Giorno: 15/07/2014, 20:56:38
Poiché del tesseramento si occuperanno quelli della federazione (dove c'è ricotta c'è casa, senza offesa), non mi resta che darti qualche consiglio generale. Lo farò raccontandoti di una mia partecipazione giovanile a un torneo, peraltro il primo e ultimo cui abbia mai preso parte. Era il 2004 e vivevo in Lombardia (ululati vari). Alloggiavo in una specie di ostello e... No, guarda, l'ho presa troppo alla lunga...

Il giorno del torneo ero molto emozionato. Un maestro, tenuto da tutti in grande considerazione, mi disse: "pensa all'università, gli scacchi non danno da vivere". Risposi: "ma a Caruana sì" (ma nel 2004 Caruana si dedicava esclusivamente al cinema). E infatti il maestro non capì e si allontanò indignato.

Mentre passeggiavo per la sala, focalizzai la mia attenzione sulle scene seguenti:
- uno scacchista di colore dava filo da torcere a un uomo sicuro di sé. Una serie di cambi velocissima e via con il finale (ma allora non possedevo la nozione di "finale", e il tutto mi parve assai misterioso).
- un ragazzino di appena dodici anni mattava un anziano, che precisava di aver perso a causa del tempo. Pensai: la sconfitta non brucia solo nel calcio.
- un esasperante quadretto nerd che avrebbe fatto perdere la pazienza a chiunque e sul quale oggi sorvolo (ma che quel giorno per un pelo non mi fece desistere dal restare);
- un giovanissimo di 8-10 anni che spiegava una posizione e i possibili sviluppi a una velocità per me inaudita.

Non ricordo tutte le partite disputate. Ma i partecipanti erano tutti, tranne uno, al mio livello. Ed è incredibile perché ero veramente scarso. Non che oggi sia forte, ma almeno ho imparato a darmi un tono, mentre a quel tempo ero ingenuo.

Sprecai tantissimo tempo. Avevo paura di fare cattive figure, quindi pensavo molto fin dalla prima mossa. E la cattiva figura giunse implacabile: quarta o quinta mossa, muovo un pedone inchiodato e scopro il re al matto. Il tizio nerd contro cui giocavo, con la tipica, inconfondibile ipocrisia dei nerd, mi fece notare l'impossibilità di spostare quel pedone. Ma non mi diede modo di rimediare perché per regolamento avevo perso. Ma potevamo proseguire l'incontro come fosse una rivincita amichevole. Lo sfanculai e mi andai a fare una camminata consolandomi di aver visto più farfalline di lui (verità del resto inoppugnabile).

Ma vinsi pure, altro che! Contro un uomo molto più grande di me, per esempio. Poverino. Perse a causa del tempo, pensava più di me. Nel 2004 ero talmente scarso da non sapere mai che fare durante un incontro. Muovevo i pezzi e li portavo al centro, poi buio totale. Non sapevo imbastire attacchi. Comunque mi fece i complimenti. Vinsi anche contro un giovanottone goliardico. Nessuna combinazione letale, ma un processo identico a quello successo contro il nerd di cui vi ho detto prima, solo a favore mio. Avrei dovuto essere coerente e dirgli "tranquillo, continuiamo"? Sticaxxi! Non ho scritto "gioconda" sulla fronte.

Comunque, mi sono stancato. La morale è: anche un maiale può arrampicarsi su un albero quando viene adulato. Puoi confrontare con la mia firma. Trai le opportune conclusioni.

In bocca al lupo e facci sapere!
Supporta anche tu i progressi scacchistici di Qfwfq. È gratuito. Commenta le sue valutazioni delle posizioni, tratte da partite che hanno fatto la storia del Nobil Giuuooco. Un piccolo gesto per te, un futuro grande passo per la FSI.
Giorno: 15/07/2014, 21:47:37
Di nuovo ringrazio tutti per l'interessamento. Per quanto riguarda gli aggiornamenti temo che si debba aspettare, il torneo avrà luogo tra un mesetto. Per Qfwfq: le conclusioni da prendere riguardo ciò credo di averle prese, in ogni caso non vado li con chissà quale pretesa; semplicemente ho intenzione di dare il meglio e poi vada come vada. Ancora grazie a tutti per i consigli ciao.gif
Anche un orologio rotto segna l' ora giusta due volte al giorno
Giorno: 16/07/2014, 11:55:41
Rgazzi mi sorge un altro dubbio (probabilmente banalissimo, ma per non rischiare domando a voi): il torneo a cui vorrei partecipare è solo una delle tante tappe di una manifestazione iniziata già da tempo; posso comunque partecipare anche se non sono andato alle precedenti tappe?
Anche un orologio rotto segna l' ora giusta due volte al giorno
Giorno: 17/07/2014, 19:12:00
Certo che puoi partecipare ugualmente smile.gif