Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 25/01/2019, 15:42:06
Grazie, Axilles.

Mi interesserebbe in particolare conoscere la velocità in nodi al secondo, o in alternativa il numero di nodi analizzati dopo un certo intervallo di tempo, ad esempio un minuto.

Gli unici miei esperimenti con Lc0 risalgono a una delle primissime versioni, la 0.7 Id 202, con le dimensioni della rete che erano ancora di 10 x 128, che girava sul mio laptop ad oltre 400 nodi al secondo nella posizione iniziale.

Ma quando la rete fu aumentata a 15 x 192, con la Id 227 tale numero si ridusse a 160, ed allora decisi di gettare la spugna.

Ora che siamo a 20 x 256, temo giri davvero a passo di lumaca. dho.gif

Purtroppo non sono mai riuscito a far funzionare la versione per GPU, nonostante Stefan Pohl, che dispone della mia stessa Geforce GTX 950M e di un laptop con caratteristiche molto simili al mio, riesca a farlo benissimo con oltre 1000 nodi al secondo nella posizione iniziale.

Forse mi servirebbe davvero una laurea in informatica ... biggrin.gifbiggrin.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 24/08/2019, 18:22:17
Link sponsorizzati
Giorno: 25/01/2019, 16:32:34
Grazie a tutti per le dritte, stasera comincerò un po' di prove serie.

@Luigi: la prima volta che lanci LCZero sulla scheda grafica, viene lanciato un auto-tuning e sembra che il motore sia inchiodato, mentre in realtà funziona perfettamente. Ho letto che su alcune schede ci mette anche uno o due minuti prima di partire.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 25/01/2019, 17:48:27
A proposito di risultati...
Ebbene si, dopo appena 10 mesi dal suo rilascio LCZero è arrivato al top: la finalissima del TCEC. tupitupi.gif
Lo ha fatto partendo dalla 3a divisione, salendo la china fino alla Premier division, dove è arrivato al 2° posto precedendo i "mostri sacri" Houdini e Komodo.
Ora LCZero si giocherà la finalissima di 100 partite contro "the Big Boss" StockFish.
Probabilmente Stock è ancora il più forte (anche se LCZero ci ha ormai abituati alle sorprese!) ma è ormai chiaro che dovrà sempre più fare i conti con un nuovo antagonista dalle enormi potenzialità.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 25/01/2019, 21:26:08
Insomma, sbaglio o il merito di questa nuova concezione di motori è tutto di Google?
worldchess.it
Giorno: 25/01/2019, 21:59:58
Ciao Lupin,
Google ha senz'altro una buona parte del merito, ma il tutto era fruibile solo con super macchine, super costose. Il merito di Gary Linscott è di aver reso il motore fruibile anche ai comuni mortali, grazie anche - e specialmente! - alla genialata della rete condivisa, dove centinaia di volontari hanno contribuito a mettere a punto un "cervello" del motore che, a questo punto, ha superato lo stesso Alpha Zero.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 25/01/2019, 22:04:55
@Luigi:
Nella posizione iniziale, con la mia misera scheda grafica, LCZero supera di poco i 330 n/sec. frown.gif

Usando Arena, che misura la velocità in knodi/sec, quando vedevo che la velocità era di 0 Knodi (Zero!), pensavo che fosse un bug del programma. biggrin.gif

Per svolgere dei test con un minimo di equilibrio, devo usare solo 2 cpu (delle 8 disponibili) per i motori tradizionali.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 26/01/2019, 19:15:58
Dopo 10 giorni la rete neurale di lc0 è salita di elo...
Quindi ho preso una delle ultime reti e sto facendo una serie di 20 partite con l'ultima versione di sviluppo di stockfish

per ora stiamo (+4 =3 -3) in favore di lc0...
Giorno: 26/01/2019, 19:52:33
Le ultime reti sono ancora troppo sperimentali e quindi non molto forti. Durante la Premier League del TCEC è stata usata la 32194 che si è dimostrata molto buona, ma sono da provare anche la 32406 e la 32425. Quest'ultima sembra essere la più promettente.
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 27/01/2019, 09:37:50
Credo che Leela dovrà crescere ancora per poter impensierire Stockfish, sempre che il match venga disputato senza favoritismi. L'esperienza in questi casi insegna che la voglia sfrenata di qualcosa di nuovo porta le persone a perdere il senso dell'oggettività dei fatti. Il giusto confronto, tralasciando la questione dell'efficienza energetica che resta un dato fondamentale, dovrebbe vedere schierato da una parte Stockfish con il suo libro Cerebellum e dall'altra Leela senza alcun libro di aperture (lo ha praticamente acquisito nella rete durante la fase di training). La rivoluzione promessa da Leela è l'autoapprendimento e pertanto per poterne misurare la reale forza non dovrebbe ricevere alcun aiuto esterno (libri di aperture, tablebases, ecc.). Sono sicuro però che gli organizzatori del TCEC puntino a rendere il match più accattivante e un confronto come quello sopra descritto, vedrebbe Sockfish dominare nettamente, facendo perdere interesse verso il match stesso. Spero vivamente che gli scacchi non vengano trasformati in uno sport da stadio...

Ho fatto qualche test sulla mia GPU e ovviamente con una rete più grande la velocità rallenta molto. Le nuove GPU nVidia (RTX2000) offrono prestazioni molto superiori, in quanto ottimizzate per reti neurali. Purtroppo non dispongo di una scheda RTX, ma le prestazioni sembrano essere dignitose:

35867(10×128)-lc0.exe benchmark --nodes=1000000 = 37,6086 kN/s
32742(20×256)-lc0.exe benchmark --nodes=1000000 = 8,35593 kN/s
"Niente è più curativo di un gesto umano!" - Bobby Fischer
Giorno: 27/01/2019, 10:22:15
noncisiamo.gif

Non lo so, Riddik, se un match come lo intendi tu sarebbe del tutto equo. Gli "aiutini" (librerie di aperture e tavole dei finali) devono essere tolti ad entrambi i motori e allora si che avremo una sfida veramente equa.

E' vero che LCZero promette di risolvere il gioco con l'autoapprendimento, ma è anche vero che i motori tradizionali promettono di risolverlo col calcolo. Le librerie sono delle "stampelle" che furono aggiunte per compensare la scarsa potenza dell'hardware di allora e non centrano nulla con la ricerca ad albero e le varie tecniche di potatura.
Sono una carota in cerca di sè stessa...