Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 31/05/2017, 16:27:17
Nella guerra dei core stanno finalmente per scendere in campo anche le "supercorazzate" biggrin.gifbiggrin.gif

Se i 18 core della Intel non dovessero bastarvi, ecco pronti i 32 core fisici di amd Epyc, il nome ufficiale scelto per la tanto attesa proposta "Naples", che debutterà il prossimo 20 di Giugno.

amd Epyc

(notate le impressionanti dimensioni del processore, che ora sta a stento nel palmo di una mano!)

E per l'anno prossimo la guerra di liberazione dal dominio Intel risalirà la penisola, con le due nuove proposte "Rome" e "Milan", basate sull'architettura a 7 nanometri.

Link

A questo punto è auspicabile che l'arrivo delle "corazzate" possa far calare un altro po' il prezzo degli ... "incrociatori".

Riusciremo a festeggiare degnamente il "25 Aprile"? biggrin.gifbiggrin.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 18/08/2017, 12:33:45
Giorno: 21/06/2017, 18:20:34
Sono finalmente usciti i modelli di punta dei tanto attesi amd Epyc (Naples) a 32 core fisici.

I prezzi dho.gifdho.gifdho.gif

Link

sono davvero esorbitanti, rispetto a quanto ci eravamo augurati, 3400 dollari per la versione a 2 GHz, e addirittura 4200 per quella a 2,2 GHz.

I modelli più economici, con meno core, usciranno a fine Luglio.

Sembra interessante l'Epyc 7351 a 16 core fisici, che verrà commercializzato a "soli" 750 dollari.
Purtroppo la frequenza base non sarà molto elevata, solo 2,4 GHz (con TDP di 155/170 W), e a questo punto potrebbe essere meglio, per noi scacchisti, puntare sull'intel i9 7820 X con "soli" 8 core fisici, ma a ben 3,6 GHz base e a prezzo più contenuto.

Aspettiamo anche il Ryzen 9 1998 X, atteso per Settembre.
Se davvero dovessero essere confermate le voci che parlano di 16 core fisici a 3,5 GHz base e a meno di 1000 dollari, potrebbe esserci un'altra botta alla spirale dei prezzi ... mmmm.gifmmmm.gifmmmm.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 18/07/2017, 23:25:15
Il messaggio è stato nascosto dai moderatori
Giorno: 21/07/2017, 01:44:23
Davvero dei mostri.. Innegabile
Ma Luigi mi chiedo.. Davvero fanno la differenza? Io non ne sono così convinto.
I motori di scacchi oramai hanno raggiunto una forza di gioco straordinaria.
Prendiamo come esempio pratico la sala macchine di Playchess dove oramai quasi tutti utilizzano configurazioni Xeon Dual CPU o comunque sistemi single CPU molto più performanti del mio 3930x.Sicuramente un buon libro sintonizzato manualmente può fare la differenza ma se andiamo a vedere nell'insieme la graduatoria Elo non ci sono queste grandi differenze fra questi mostri e hardware decisamente inferiori. Io in sala macchine vinco tranquillamente se la linea giocata è vincente, anche contro questi mostri che sviluppano più del triplo dei miei kn\s.
Ho provato anche ad eseguire un piccolo test senza libri 3930x Vs E5 2690 v4 di un amico utilizzando entrambi lo stesso motore con un risultato di 26-24 a favore del 2690.
https://github.com/Zerbinati/SugaR
Giorno: 11/08/2017, 09:20:21
Ciao Amos:

Indubbiamente negli ultimi 10 anni la crescita mostruosa nella forza di gioco dei motori, quantificabile in circa 500 punti, è da attribuirsi quasi esclusivamente ai miglioramenti dei software mentre l'hardware, complice anche la politica commerciale conservatrice di Intel che, accontentandosi di miglioramenti annui di appena il 5-10%, ha di fatto affossato la legge di Moore.

Concordo con te che, per chi utilizza i motori nelle competizioni fra centauri, un ottimo libro di apertura possa tranquillamente compensare un hardware leggermente inferiore.

Tuttavia, per chi si affida al motore per ricercare le possibilità tattiche latenti di una posizione, l'hardware diventa fondamentale. Per fare un semplicissimo esempio, il mio laptop è circa 2 volte più lento della macchina di Riddick, ma non è sufficiente raddoppiare i tempi di riflessione per ritrovare gli stessi tatticismi visti dalla macchina più potente: i tempi tendono a crescere esponenzialmente e la soluzione non sempre viene trovata!

Ieri, comunque è stato il giorno fatidico del rilascio commerciale dell'amd Threadripper 1950X a 16 core fisici e, almeno per noi scacchisti, le performance di questo nuovo mostro sembrano davvero eccellenti! zizi.gifzizi.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 11/08/2017, 11:23:16
Il D-day è finalmente arrivato! zizi.gifzizi.gifzizi.gif

Da ieri è in commercio l'amd Threadripper 1950X a 16 core fisici, che lavorano a una frequenza nominale di 3.4 Ghz (3.6 col turbo boost e tutti e 16 i core in funzione).

I primi test della giornata di ieri sembravano fornire indicazioni altalenanti. Nei giochi e in tutte quelle applicazioni che non sfruttano più di 4 core, il nuovo amd è ancora indietro rispetto ai modelli più performanti della Intel ma, quando si va sulle applicazioni che richiedono una grande potenza di calcolo con tutti i core in funzione, il discorso cambia drasticamente!

Un dato molto interessante per noi "motoristi" è senz'altro il numero di nodi elaborati al secondo, e i risultati che arrivano dal sito

Hardware.Fr

sono al di la delle più rosee aspettative! zizi.gifzizi.gif

SF8, nella posizione iniziale, ha fatto registrare la bellezza di 30777 KN/s mentre con Komodo 10, notoriamente un po' più "lento" nelle fasi iniziali della partita, si sono registrati 28358 KN/s, valori quasi doppi rispetto a quelli fatti registrare, pochi mesi fa, dal ryzen 1800X ad 8 core!

Con motori un po' più veloci, come asmFish e Houdini 5 si dovrebbero tranquillamente raggiungere i 35 milioni di nodi al secondo!

Se poi teniamo conto che nel centro partita i motori tendono ad essere un buon 20-30% più "veloci" rispetto alla posizione iniziale, il traguardo dei 40-50 milioni di nodi al secondo, con i motori migliori, non dovrebbe essere troppo lontano!

Prestazioni quindi decisamente superiori a quelle a cui abbiamo assistito negli anni scorsi ai tornei della TCEC (tranne che in occasione dell'ultima finalissima fra SF e Houdini).

A parità di prezzo (999 dollari, ancora troppo per quasi tutti noi, ma che sicuramente è destinato a scendere nei prossimi anni) le prestazioni del concorrente diretto della Intel, l'i9-7900X, che di core fisici ne ha "solo" 10, vengono superate di un buon 30%.

Quale sarà, a questo punto, la risposta del colosso multinazionale? mmmm.gifmmmm.gifmmmm.gif

Bentornata, legge di Moore! biggrin.gifbiggrin.gif zizi.gifzizi.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."
Giorno: 11/08/2017, 16:05:35
Il Threadripper 1950X entra di prepotenza nella graduatoria della

CPU Benchmark

Un solo esemplare testato, ma che guadagna subito la prima posizione, battendo anche processori Intel Xeon che costano più di tre volte tanto.

Rispetto al concorrente diretto per fascia di prezzo, l'i9 7900X, l'incremento medio nelle varie applicazioni testate è pari al 14%.

Non male per un processore che, su alcuni siti è già stato etichettato come "scarso nei giochi..." biggrin.gifbiggrin.gif

ciao.gifciao.gif
"TB or not TB..."