Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 15/04/2009, 21:15:04
datemi un aiuto
Ciao, e' solo qualche mese che gioco e come dicevo sono completamente andatoconfused.gif lo so che a 45 anni fa strano ma forse meglio cosi' son sempre stato un entusiasta, pero' volevo un consiglio, siccome come logico sono un po' in crisi nelle aperture, col bianco in genere vado tranquillo con 1. e4 e in genere proseguo con l'italiana, mentre col nero continuo a pasticciare senza un'idea fissa, cosa consigliate dove non ci siano miglioni di pagine di teoria come risposta a 1.e4 e a 1.d4? e inoltre l'italiana va bene come prima apertura o dovrei studiare qualcosa d'altro, al momento ho l'enciclopedia delle aperture, solo i primi due volumi che mi hanno regalato.
Ogni consiglio e' gradito
Ciao e grazie a tutti
Luca
Giorno: 21/10/2021, 11:04:59
Link sponsorizzati
Giorno: 15/04/2009, 21:18:21
Gia' che ci siamo vado avanti con le richieste, anche a 1.e4 in base alle risposte del nero se lui mi cambia la risposta a volte vado completamente fuori dalla teoria come mi dice il mio caroFritz, come posso fare? Studiare i libri o provare a ragionare in base al rapido sviluppo e all'occupazione del centro come da manuale?
Giorno: 15/04/2009, 21:48:41
Posso dirti come faccio io che di anni ne ho 46. zizi.gif

Prendo un apertura che mi piace o mi intriga ed inizio a giocare e intanto mi documento. Più giochi, più ti impratichisci nelle aperture che hai scelto. Funziona cosi. Ci vuole tempo e pazienza e tante legnate. Non esiste un'apertura "totale". Ci sono sempre delle contromisure e delle contromisure alle contromisure. Poi se l'avversario fa un mossa che non ti aspetti, devi ragionare. Inventare. E qui non esiste nessun manuale, ma solo l'esperienza e i consigli che tra le altre cose trovi in questo sito grazie agli articoli dei ragazzi. Una vera miniera d'informazioni. Comunque alla fine devi solo giocare, giocare e ancora giocare. Più giochi, più aumenta l'esperienza, non importa se negativa. Fregatene. E più aumenta l'esperienza, più aumenta la tua forza come giocatore. Non cercare cose troppo complicate, tanto non riusciresti a capirle a fondo e perciò risulterebbero inutili se non controproducenti e poi devi avere fiducia in te stesso. Anche se sbagli, amen. La prossima volta eviterai l'errore. Il tuo nemico, come il mio, sono le sviste. Che sono sempre in aguato. Lascia perdere i computer. Quello va bene solo per analizzare le partite. Gioca contro esseri umani. E' più divertente e stimolante. L'essere umano sbaglia, mentre il computer no. Perciò con l'essere umano hai qualche probabilità in più a meno che non sia vic_fontaine. biggrin.gif

ciao.gif
L'immaginazione è più importante della conoscenza. - Albert Einstein<br />
La mente è come un paracadute. Funziona solo se si apre. - Albert Einstein
Giorno: 15/04/2009, 22:06:07
Caro Gulla64,

intanto piacere di conoscerti, anche se solo "scacchisticamente". Imparare a giocare a scacchi non è mai troppo tardi neanche a 45 anni. Pensa io ne ho 43 e se non giocassi per corrispondenza, sarei stato costretto ad appendere la scacchiera al chiodo.
Venendo al tuo problema, su 1.e4 per non dover studiare molta teoria ti consiglio, per iniziare
1.e4 e5 2.Ac4
o
1.e4 c5 2.Cf3 Cc6 (o 3.... d6) 3.Ab5

Se ti interessa anche qualche altra apertura fammelo sapere, che proviamo a ragionarci insieme.

Sempre a disposizione
Bini
Giorno: 15/04/2009, 22:22:11
Grazie per le vs cortesi risposte Bini allora ci ho preso con L'italiana, mi sembrava la piu' facile da seguire, magari sbaglio, allora leggendo un po' in giro ho deciso al momento di studiare l'italiana per il bianco, la Caro Kan col nero su 1.e4 e su 1.d4 che cavolo gli rispondo!!!!mmmm.gifmmmm.gifmmmm.gif
Giorno: 15/04/2009, 22:54:18
Caro Gulla,
se posso permettermi di dire la mia io ti consiglio, dato che sei agli inizi, di giocare partite aperte per almeno un annetto, cioè : e4 col bianco ed e5 col nero, sempre ! Iniziare con le partite aperte ti permette di apprendere meglio alcuni principi delle aperture e di farle tue fino a che scorrano nelle tue vene automaticamente. Non basta conoscere o capire (per quello ci vuole poco), occorre che i principi diventino parte di te in modo che tu possa applicarli in automatico, quasi inconsapevole.
Perchè ciò avvenga ritengo che la cosa migliore sia, come ti ho detto per almeno un anno, giocare solo, sempre e comunque, e4 ed e5 e studiare le relative aperture (cercando di coglierne i principi stretegici fondamentali piuttosto che imparare a memoria varianti) ed analizzare, poi, le migliori partite per ciascuna apertura.
Lascia stare per adesso caro-kann, francese, siciliana e gli altri sistemi c.d. semiaperti : solo giochi aperti !
Cordialmente
Elista
Gli scacchi sono lo sport più violento che esista !
Giorno: 15/04/2009, 23:03:25
Grazie Elista ma se il bianco mi apre di donna posso mica dirgki .....non vale!!!!biggrin.gif Almeno una di donna col nero penso di doverla minimamente studiare
Grazie
Giorno: 15/04/2009, 23:15:15
Su 1.d4 ti consiglierei di lasciare stare, per il momento, le Indiane che si hanno dopo 1.... Cf6, perchè troppo complesse per iniziare.
Io proverei a giocare la Slava, che è un'apertura solida e allo stesso tempo dinamica, perciò
1.d4 d5 2.c4 c6, dopodichè puoi scegliere, a seconda dei gusti, tra la Slava vera e propria e la semi-Slava, ma se fossi in te, inizierei con la Slava, più semplice da imparare.
Buon gioco e buon studio,
Bini
Giorno: 15/04/2009, 23:48:27
Grazie a tutti per le risposte provero' come consigliato nel frattempo prendero' le scoppole come da copione, veramente siete un bel gruppo e mi fa molto piacere potervi frequentare. ciao.gif
Giorno: 16/04/2009, 00:16:24
concordo con bini ... su d4 d5... simmetrica ma con consapevolezza e non per il semplice gioco speculare.
Anche se... dire "non vale" non sarebbe male biggrin.gif
Cordialmente
Elista
Gli scacchi sono lo sport più violento che esista !