Forum pubblico/privato: Pubblico
Permessi di scrittura: Utenti registrati
Giorno: 02/07/2010, 14:13:09
Una curiosa novella natalizia.
Sotto questo solleone "lugliese", ho pensato di darvi un po' di refrigerio con una novella ambientata nella fredda notte di Natale, dove si parla di neve e di gelo... Ma anche di carbone e di zolfo!
E' stata pubblicata nel 1901 su una rivista scacchistica francese e la riporto qui, paro paro...biggrin.gif

Al Circolo di Ixe, in Val di Zeta si giocò anni or sono una memorabile partita di scacchi. Nella notte di Natale dell'anno 18.., cosa straordinaria e inverosimile, una scacchiera giaceva perfettamente apparecchiata con tutti i pezzi a posto su un tavolo.
Un vecchio, avviluppato in un grande mantello, passeggiava per la sala guardando dalla finestra, tutta spalancata malgrado il freddo. Ad un tratto apostrofò un personaggio di fuori:
"Ehilà! Volete fare una partita a scacchi?".
"Grazie! - rispose questi - ma devo fare la mia distribuzione!".
"Oh! Avete ancora tempo! Una partitina leggera?"
"Va bene, e sia pure: ma una sola, però!".
Il personaggio interpellato dall'uomo con il mantello altri non era che il buon vecchio Natale, facilmente riconoscibile per la barba bianca e per la gerla ancora tutta piena.
I due sedettero davanti alla scacchiera e, a domanda dell'uomo con il mantello, fu fissata una posta per la partita. Quella del vecchio Natale era la gerla con tutto il contenuto.
La partita, giocata rapidamente da entrambi, giunse dopo circa un quarto d'ora alla posizione raffigurata qui sotto:


abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: N7/2p2kn1/Q1r5/2r1pN2/4P3/q3p3/4K3/2R3R1 w - - 0 1


L'uomo con il mantello, che aveva il Bianco, annunciò il matto in sette mosse e giocò 1.Txg7+. Il vecchio Natale rispose 1. ... Rf6, cui seguirono 2.Dxc6+ Txc6 3.Txc6+ Dd6 4.Txd6+ cxd6 5.Cc7 d5 6.Cxd5+ Re6.
L'uomo dal mantello afferrò allora la Torre ma, nell'esatto momento in cui la posò in e7 pronunciando la parole "scacco matto!", sparì all'istante, lasciando dietro di sè nulla più che un leggero odore di zolfo, mentre il pezzo, leggermente bruciacchiato, si rovesciò sulla scacchiera.
L'uomo dal mantello era Satana, che aveva progettato di impedire al vecchio Natale di fare la sua solita distribuzione. Il buon vecchio era stato molto imprudente e anche colpevole, ma la Provvidenza vegliava. Nei suoi disegni imperscrutabili, ai quali noi prestiamo la parola "caso", essa aveva voluto che, per il matto, i pezzi raffigurassero una Croce:


abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 8/4R3/4k3/3NpN2/4P3/4p3/4K3/8 w - - 0 1


e l'apparizione di questo segno aveva ricacciato Satana in fondo all'inferno.
Affinchè questa storia possa illustrare una teoria della giustizia umana, sarebbe sufficiente che la sua autenticità fosse indiscutibile. Ora, al circolo di Val di Zeta vi mostreranno la Torre leggermente carbonizzata.
Ma quel che importa è che, in ogni caso, anche quell'anno i bambini trovarono nelle loro scarpe e sotto i loro alberi i regali incantatori, con in più però anche qualche pezzetto di carbone, giusto per ricordare e insegnare fin dai primi anni che non esiste vita di piacere o di gioia, in cui non si infiltri anche un po' di dolore.


(Novella di L. Bonet, pubblicata nel dicembre 1905 sul bollettino del Circle Philidor in Francia).

Carota.
ciao.gif
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 11/08/2022, 17:22:12
Link sponsorizzati
Giorno: 02/07/2010, 17:25:51
@Carotino ma dove le trovi queste novelle ? Fortissima.

ed il dolore dovrebbe essere " il pensare", un sacrificio per alcuni.

ed il 666 satanico...Satana vade retro! sei un presuntuoso...sei volgare...sei un "miles gloriosus".

W l' admin (Babbo Natale)...e Philidor...e pure Carotino, valà!
dinamica dei pezzi e schemi di gioco : (continua...) GUEST:"ma non perdere tempo, Monte. E' tutto inutile"
Giorno: 02/07/2010, 20:25:50
Car(issim)otino,
scusa ma noi di GS la conoscevamo già.
Tra l'altro se non ricordo male credo di averla vista anche sul "Popoli-Uomini-Idee" biggrin.gif dove molti hanno studiato scacchi, ossia il Libro Completo di Chicco e Porreca.
Con affetto, Vic
Conquistare intero e intatto l'esercito nemico è prova di suprema abilità (Sun Tzu, L'arte della guerra)
Giorno: 02/07/2010, 20:42:09
dho.gifdho.gifdho.gif
Mamma mia che figura!!!!
Ed io che pensavo fosse una "novità" (lo era per ME!)...

Chissà cosa mi dirà Sandrino....

Carota
ciao.gif
Sono una carota in cerca di sè stessa...
Giorno: 04/06/2013, 13:58:05
una novella ripresa in tempi moderni per spiegare gli scacchi ai bambini....e appassionarli...in realtà gia molto tempo prima la stessa novella girava in periodo rinascimentale e aveva come protagonista paolo boi, che sconfisse il demonio apparso sotto forma di donna...incantevole...novella horror, enigmatica, esoterica, cristiana...saludos
Giorno: 04/06/2013, 14:08:09
Cavolaccio! E' lo stesso effetto che madame x sta facendo su bini e ghiceda di anonima scacchisti... sarà anche lei un demone che travia gli ingenui scacchisti ?
http://circolovirtuale.plusbb.org
Giorno: 04/06/2013, 14:22:34
Ho sentito bene ? Qui si parla di madame x..e no ragazzi! Fuori le sue misure chè al demone ci penso io. So come lavorarmelo
Giorno: 04/06/2013, 14:47:41
e no...alle donne se permettete....le supporto d'alfiere e do matto....biggrin.gif ve possino
Giorno: 05/06/2013, 13:40:28
e se madame x invece non fosse un demone ma che il suo corpo (misure: seno=??? fianchi=??? lato b degli scacchi=???) sia stato impossessato da un demone istruttore di scacchi, come la mettiamo ? Ci vorrebbe un esorcista e guarda caso ..eccomi qui! Sono il miglior esorcista che il mondo degli scacchi ha sulla piazza. Comincerei con una aspirazione bocca a bocca per sentire dove si nasconde il demone. Dopo procederei con il penetrarmi in quel corpo..lentamente e dolcemente le sussurrei all'orecchio frasi per addolcirla cosi da evitare che mi vomiti addosso liquami putridi e nauseabondi. A quel punto il demone che è in lei dovrebbe uscire fuori e lasciare il corpo di questa ingenua creatura.