I match segreti del compagno Botvinnik.

» Personaggi - Inserito da Carotino il 20/11/2011, 23:33:42

Il grande Botvinnik è diventato giustamente famoso non solo per la sua straordinaria carriera, ma anche per la grande preparazione nelle aperture. Moltissime sono state infatti le sue cosiddette "partite-apertura", dove praticamente egli aveva già vinto la partita alla fine dell'apertura. Si noti che con questo sistema egli diede delle memorabili batoste, non a degli out-siders ma a molti dei più grossi nomi dello scacchismo di tutti i tempi. Grande era la sua abilità nell'infondere idee nuove ed originali in aperture non certo di per sè irresistibili, come ad esempio nella Difesa Olandese.
Il segreto di questo metodo stava non solo nella rigorosa e meticolosa preparazione, ma in serie continua di match d'allenamento "privati", giocati contro grossi campioni quali Vyacheslav Ragozin, Yuri Averbach, Vasilj Smyslov, Semion Furman ed altri grossi nomi del firmamento scacchistico.
Il partner abituale era Ragozin, cui era legato da profonda amicizia e in cui si allenava in maniera particolarmente dura. Ad esempio, essendo lui un convinto non fumatore (beh, nessuno è perfetto!), permetteva a Ragozin di fumare ed anzi, si faceva addirittura soffiare il fumo in faccia, in modo da allenare la sua sopportazione. In altri casi, mentre giocava indossava delle cuffie collegate ad un grammofono a tutto volume. Il risultato fu che raggiunse una capacità di concentrazione leggendaria che nessun disagio riusciva ad interrompere o disturbare!

Durante i match d'allenamento sperimentò e mise a punto nuove idee e piani originali che gli permisero di essere sempre "un passo davanti a tutti" per un lunghissimo arco di tempo. Dopo la caduta del muro di Berlino e l'apertura degli archivi del KGB, vennero alla luce anche le partite di questi interessantissimi match che furono analizzati estesamente dall'asso olandese Jan Timman, ai tempi in cui aveva aiutato Kasparov nella sua preparazione.
Con grande sorpresa, Timman trovò una vera e propria miniera di piani, aperture e varianti non solo altamente originali, ma che costituivano delle novità assolute persino ai nostri giorni! Molte di queste novità furono utilizzate da Kasparov ed ottennero l'ammirazione degli addetti ai lavori come "interessantissime novità teoriche" e "piani altamente originali ed incisivi". Altre ancora furono utilizzate dallo stesso Timman in diverse partite, facendogli ottenere importanti vittorie e, pure a lui!, il plauso della critica.

Su questo argomento Timman scrisse, nel 2000, un interessantissimo libro intitolato "Secret Matches: The Unknown Training Games of Mikhail Botvinnik", purtroppo mai tradotto in italiano. Il libro raccoglie TUTTE le partite giocate da Botvinnik durante i suoi match segreti ed una piacevole raccolta di notizie, aneddoti e curiosità. Molto preziose ed istruttive invece sono le partite totalmente commentate dallo stesso Timman, ovvero: le partite di un fuoriclasse commentate da un altro fuoriclasse!
Come "chicca finale", ecco una di queste partite:

1.e4 c5 2.Cf3 e6 3.d3
Evitando le linee teoriche principali ed entrando in una linea tranquilla ma molto strategica. Questo schema di gioco piacque così tanto al giovane Fischer che lo adottò in moltissime partite.

3...Cc6 4.g3 g6 5.Ag2 Ag7 6.O-O Cge7 7.Te1
La più usata è l'immediata c2-c3, ma in questo tipo di schema le inversioni non sono poi così importanti. Interessante anche De2, suggerita da Timman. Secondo lui la Torre è meglio postata in f1.
7...O-O 8.c3
Preparando d2-d4. La "reazione naturale" 8... d5 verrebbe controbattuta da 9.e5! Seguita da Ac1-f4 e h2-h4 ed impostazione di quello che in seguito sarebbe diventato famoso come "Attacco Indiano".

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: r1bq1rk1/pp1pnpbp/2n1p1p1/2p5/4P3/3P1NP1/PPP2PBP/RNBQR1K1 b - - 0 1

8...e5!
Il Nero perde un tempo per bloccare la progettata spinta in d4. Timman loda questa mossa ritenendo che nelle posizioni chiuse il tempo sia meno importante ed inoltre, in caso di apertura del gioco, non si saprebbe se la Torre bianca stia meglio in e1 o in f1.
9.a3
Preparando l'espansione sull'ala di Donna.
9...d5?

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: r1bq1rk1/pp2npbp/2n3p1/2ppp3/4P3/2PP1NP1/PP3PBP/RNBQR1K1 w - - 0 1

Questa mossa, apparentemente attiva, è in realtà un serio errore. Se è vero che generalmente il tempo è meno importante nelle posizioni chiuse, in questo caso il Nero entra in una tipica posizione dell Est Indiana (a colori invertiti) con ben due tempi in meno e questo si rivelerà fatale. Era senz'altro migliore la teorica 9... d6, costruendo una solida catena pedonale e mantenendo il gioco in parità. Sarà impressionante vedere come Botvinnik approfitterà di quest'imprecisione a prima vista "veniale".
10.b4 dxe4
E' dura suggerire una buona mossa per il Nero, data l'enorme pressione che deve subire il suo centro.
11.dxe4 Dxd1 12.Txd1 Td8
Scambiando un altro pezzo pesante, senza per questo però, alleviare la pressione.
13.Txd8+ Cxd8 14.Ae3!
abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: r1bn2k1/pp2npbp/6p1/2p1p3/1P2P3/P1P1BNP1/5PBP/RN4K1 b - - 0 1


Dietro le mosse apparentemente naturali del Bianco c'è in realtà un profondo piano strategico. Lo scopo di questa mossa non è di catturare il Pc5, ma di obbligare il Nero a prendere in b4. In questo caso il Bianco riprenderà col pedone "a" e l'apertura di questa colonna aumenterà ulteriormente la pressione, fino a renderla irresistibile.
14...Ce6 15.Cbd2 Cc6 16.Cc4!
Incrementando ulteriormente la pressione. Adesso si minaccia b4-b5, guadagnando l'importante pedone "e".
16...cxb4
Alla fine il Nero deve cedere, coronando così il piano avversario. Purtroppo per lui non c'era scelta perchè dopo 16... b5 17.Cd6! si perde un pedone.
17.axb4 Cc7
Riuscendo a mantenere, almeno temporaneamente, il controllo dell'ala di Donna. Questo però comporterà la cessione della coppia degli alfieri.
18.Cd6!
Adesso a causa della minaccia 19.b5! la mossa del nero è obbligata.
18...Af8 19.Cxc8 Txc8 20.Ah3!

abcdefgh
8
8
7
7
6
6
5
5
4
4
3
3
2
2
1
1
abcdefgh
Fen: 2r2bk1/ppn2p1p/2n3p1/4p3/1P2P3/2P1BNPB/5P1P/R5K1 b - - 0 1


Un'altra mossa molto sottile: prima di andare in f1, l'alfiere scaccia la Torre dalla colonna "c". Apparentemente sembrerebbe che sulla colonna "d" la Torre nera possa diventare molto attiva, ma in realtà essa non avrà disponibile nessuna casa d'entrata.
20...Td8 21.Af1!
I pezzi bianchi sono magnificamente postati. La ritirata dell'alfiere in f1 non solo toglie alla torre avversaria l'unica casa d'entrata disponibile, ma rinnova la minaccia di spingere in b5. Se il Nero tenta di impedirlo con 21... a6, dopo 22.Ab6! Td7 23.Ah3! la sua posizione diventerebbe molto sgradevole.
21...b6
La posizione del Nero collassa a causa dell'enorme pressione! I pedoni "a" e "b" cronicamente indeboliti, il possesso della coppia degli alfieri e la disposizione di numerose case di manovra per incrementare l'attacco, sanciscono la vittoria strategica del Bianco. I pezzi neri invece sono inchiodati sulla difensiva e non hanno la benchè minima possibilità di contro gioco. Era senz'altro più coriacea 21... b5, anche se avrebbe al massimo ritardato di qualche mossa l'inevitabile.
22.b5!
L'inizio della fine: il Bianco guadagna il pedone "e", fissa la debolezza del pedone a6 e penetra col cavallo.
22...Ca5 23.Cxe5 Ag7
Sperando di rifarsi sul Pc3, ma il vantaggio del Bianco è troppo grande!
24.Cc6! Cxc6
Evidentemente obbligata.
25.bxc6 Td6 26.Txa7
Invasione!
26...Txc6 27.c4
Minacciando semplicemente 28.Tb7 con guadagno del pedone "b".
27...Ce6 28.Ta8+ Af8 29.Tb8 Cc5 30.Ah6 Ce6 31.e5?!
Un'imprecisione. La semplice 31.Ah3! avrebbe costretto il Nero all'abbandono immediato... Ma ormai il Bianco può fare quello che vuole!
31...Cg7 32.Ae3 Te6 33.f4
E il Nero pone fine al massacro arrendendosi.
1-0

Ecco infine il PGN per maggiore comodità:

[Event "Training match"]
[Site "Moscow"]
[Date "1960.10.09"]
[Round "?"]
[White "Botvinnik, Mikhail"]
[Black "Furman, Semion"]
[Result "1-0"]
[ECO "A04"]

1.e4 c5 2.Nf3 e6 3.d3 Nc6 4.g3 g6 5.Bg2 Bg7 6.O-O Nge7 7.Re1 O-O 8.c3 e5 9.a3 d5 10.b4 dxe4 11.dxe4 Qxd1 12.Rxd1 Rd8 13.Rxd8+ Nxd8 14.Be3 Ne6 15.Nbd2 Nc6 16.Nc4 cxb4 17.axb4 Nc7 18.Nd6 Bf8 19.Nxc8 Rxc8 20.Bh3 Rd8 21.Bf1 b6 22.b5 Na5 23.Nxe5 Bg7 24.Nc6 Nxc6 25.bxc6 Rd6 26.Rxa7 Rxc6 27.c4 Ne6 28.Ra8+ Bf8 29.Rb8 Nc5 30.Bh6 Ne6 31.e5 Ng7 32.Be3 Re6 33.f4 1-0

Carotino.
stumbleUpon
twitter
delicious

Ti è piaciuto?

Commenti

  1. Utente: bini

    21/11/2011, 10:21:46

    Articolo molto interessante, complimenti.

    Per chi fosse interessato ho trovato su internet il libro citato da Carotino.

    http://www.kgomez.com/chess/articles/secretmatches.pdf
Solo gli utenti registrati possono commentare